Attenzione alta sulla Rsa di Pachino. Cannata: “prosegue il potenziamento dei servizi sanitari”

"Un lavoro dell’assessorato alla Sanità e del management siracusano per i servizi sanitari che sono fondamentali per i cittadini e la sua salute e che chiaramente non possono che essere migliorati e implementati con la partecipazione e il contributo costruttivo di ognuno”

“In questi giorni assistiamo a tanti interventi sul tema sanità e alcuni rasentano il ridicolo, è invece importante evidenziare che prosegue il potenziamento dei servizi in ambito sanitario nella provincia di Siracusa come nel caso di Avola e Lentini, che da ieri hanno ulteriori due posti letto attivi (per un totale di quattro a nosocomio) per i reparti di Rianimazione e, nel breve, si avranno anche anestesisti in più”. Così, in una nota, la deputata all’Ars Rossana Cannata, del Gruppo Parlamentare di Forza Italia all’Assemblea Regionale Siciliana.

“Oltre Avola e Lentini, anche ad Augusta si assiste a un’attenzione sui servizi sanitari – aggiunge la vicepresidente dell’Antimafia e Anticorruzione – in questi giorni, infatti, sono stati pianificati gli investimenti relativi all’acquisto della risonanza magnetica, della Tac, e con riguardo alla sterilizzazione, oltre a un intervento nel mammografo con l’ordine di un pezzo che arriverà a breve dagli Usa. Alta, inoltre, l’attenzione sulla Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) di Pachino e su tutte le strutture ospedaliere come per Avola-Noto con l’ipotesi dell’attivazione di un reparto convenzionato con il Bonino Pulejo dedicato al trattamento riabilitativo di pazienti affetti da patologie neurologiche inoltre, si procede sul progetto di massima sull’ospedale di Siracusa che è sicuramente il primo step per la sua realizzazione. Un lavoro, quindi, dell’assessorato alla Sanità e del management siracusano per i servizi sanitari che sono fondamentali per i cittadini e la sua salute e che chiaramente non possono che essere migliorati e implementati con la partecipazione e il contributo costruttivo di ognuno”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo