Una bionda per Di Maio, il leader del Movimento 5 Stelle “intercettato” a Marzamemi con la nuova fiamma

Riguardo alla motivazione della sua visita a Pachino, lo stesso avrebbe spiegato ai rappresentanti locali del meetup (allertati dalle notizie che si rincorrevano riguardo la presenza del “leaderino”) che non sarebbe di carattere  istituzionale ma per motivi squisitamente privati

Il posto è quello giusto, la romantica piazza di Marzamemi. Ed il momento è propizio: una meravigliosa mattina di Santo Stefano, in pieno spirito natalizio. Gli atteggiamenti, poi, sembrerebbero eloquenti: troppo poco istituzionali e molto confidenziali. Tutto lascia presupporre che lo status di single di Luigi Di Maio sia durato pochissimi giorni. Quanto meno ufficiosamente.

Il candidato premier in pectore del Movimento 5 Stelle ha trascorso la mattina di Santo Stefano in piazza Regina Margherita a Marzamemi, in compagnia di una giovane donna bionda. Poche, pochissime persone in piazza ma sono bastate per notare la presenza del vicepresidente della Camera dei deputati in dolce compagnia. E riguardo alla motivazione della sua visita a Pachino, lo stesso avrebbe spiegato ai rappresentanti locali del meetup (allertati dalle notizie che si rincorrevano riguardo la presenza del “leaderino”) che non sarebbe di carattere  istituzionale ma per motivi squisitamente privati. Dunque, la bionda.

È ancora fresca la notizia (dello scorso 30 novembre) della rottura tra “Luigino” e Silvia Virgulti, dietro cui pare ci sia una sorta di intreccio politico, poiché l’ esperta di comunicazione e di programmazione neurolinguistica non sarebbe più stata gradita alla Casaleggio Associati. La Virgulti, infatti, sarebbe stata “silurata” dai guru della comunicazione del M5S, Rocco Casalino e Vincenzo Spadafora, che hanno cominciato a gestire le uscite istituzionali del candidato premier grillino, emarginando sempre più la fidanzata.

E nonostante gli strombazzanti annunci di nozze dello stesso Di Maio durante la campagna elettorale siciliana, fatta percorrendo tutta la Sicilia (Marzamemi compresa) a fianco del compagno di movimento Giancarlo Cancelleri, il Luigino nazionale sembrava essere uscito sconfitto politicamente (Cancelleri battuto da Musumeci) e sentimentalmente, per la fine della relazione con la Virgulti. Evidentemente la Sicilia ha lasciato un segno profondo nella vita del candidato premier, ma forse non solo per vicende che saranno ricordate negativamente.

A pareggiare i conti tra l’Isola e Di Maio ecco venire in soccorso la misteriosa bionda con cui ha deciso di trascorrere le feste natalizie che potrebbe, infatti, essere siciliana e magari conosciuta durante il tour regionale del M5S. Ogni tipo di annuncio, però, state certi, Luigino ha deciso di farlo slittare a dopo le elezioni politiche. Questioni di scaramanzia, vista come è andata con le elezioni regionali siciliane e con la Virgulti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi