Inserire la Pachino-Rosolini tra gli interventi della viabilità da finanziare: a chiederlo la parlamentare Ars Rossana Cannata

"Su questa arteria di collegamento, molto più frequentata anche dopo la messa in esercizio dell’autostrada Siracusa-Gela, ci sono stati tantissimi incidenti mortali e decine di persone sono rimaste ferite negli anni"

“Sulla scorta del report presentato il mese scorso al Dipartimento regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti, mi sono recata all’ufficio tecnico della viabilità del Libero Consorzio Comunale di Siracusa, al fine di dare immediato riscontro alla situazione emergenziale post-alluvione in cui versa tutto il comparto viario provinciale”. Così, in una nota, la deputata all’Assemblea regionale siciliana Rossana Cannata.

“Preso atto dello stato critico in cui versano alcune tra le più importanti arterie – aggiunge Cannata – ho ritenuto segnalare l’inserimento nella riprogrammazione degli interventi della viabilità, finanziati con le risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020 ‘Patto per il Sud’, della strada provinciale SP26 Pachino-Rosolini, ritenuta a mio avviso l’eterna abbandonata. Ogni anno nel momento in cui arrivano le prime piogge ci si ritrova puntualmente davanti a evidenti rischi di sicurezza stradale, con forti disagi in particolare  ai residenti, alle aziende agricole e alle attività commerciali. Su questa arteria di collegamento, molto più frequentata anche dopo la messa in esercizio dell’autostrada Siracusa-Gela, ci sono stati tantissimi incidenti mortali e decine di persone sono rimaste ferite negli anni. Quindi ritengo sia prioritario intervenire per dare il giusto riconoscimento a una arteria che ha una forte valenza strategica, economica, agricola e turistica. Nel contempo stiamo già provvedendo con il governo Musumeci e l’assessore Falcone per stanziare ulteriori fondi per tutto il comparto viario provinciale”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo