La nuova Ztl di Marzamemi soddisfa a metà i 5 Stelle: “ascoltati i nostri rilievi ma speriamo non sia un’ulteriore tassa per i cittadini”

La posizione dei pentastellati dopo che con delibera di Giunta dello scorso 5 giugno,l'amministrazione comunale di Pachino ha tracciato le nuove linee guida per la zona a traffico limitato del borgo marinaro

Soddisfazione a metà. Così il meetup dei Grilli pachinesi accoglie la nuova istituzione della Ztl nella frazione di Marzamemi. Con delibera di Giunta dello scorso 5 giugno, infatti, l’amministrazione comunale di Pachino guidata dal sindaco Roberto Bruno ha tracciato le nuove linee guida per la zona a traffico limitato del borgo marinaro.

Grande soddisfazione per il nostro meetup – affermano i 5Stelle – che da mesi si batte per l’istituzione di una Zona a Traffico Limitato conforme a legge, quantomeno sotto il profilo procedurale. Finalmente, dopo quasi un anno, l’amministrazione Bruno ha accolto i nostri rilievi”.

Nella delibera è possibile comprendere come con la nuova Ztl, Marzamemi verrà suddivisa in tre specifici settori, distinti in zona A, zona B e zona C

Zona“A” – V.leIonio tratto compreso traVia Marzamemi e P.leBalata; P.leBalata e Vicolo Viladorata; P\zaReg. Margherita e vielimitrofe,Via Letizia e ViaMarzamemi; P.le Brancatie Vicolo S.Chiara. Qui è in vigore l’istituzione di Ztl permanente h24,con esclusione per le seguenti categorie di soggeti: residenti, limitatamente al tratto daeper i locali di rimesaggio dei propri mezzi; pescatori locali di professione limitatamente al V.le Ionio e P.le Balata; automezzi dei fornitori limitatamente alle brevi e momentanee operazioni di carico e scarico per i vari esercizi operanti in zona, negli spazi e stalli di sosta appositamente riservati e negli orari stabiliti.

Altre istanze per esigenze straordinarie ed ocasionali (lavori edili, traslochi, celebrazioni religiose, riprese cinematografiche,pubblici spettacoli,etc.) verranno opportunamente vagliate caso per caso. Tutte queste categorie dovranno essere preventivamente autotizzate con un pass gratuito che verrà rilasciato previa istanza da inoltrare al Comando di Polizia Municipale che verificherà i requisiti

Zona“B” – ViaMarzamemi, tra il Viale Fortuna e laVia R.Elena; Rete viaria stradale del centro abitato, ricadente in territorio di Pachino, avente come perimetro esterno le seguenti Vie: Marzamemi, Reg.Elena, Mentana, A.daBrescia, Amendola, Delle Alghe, M.Bianchi, Nuova, Montoneri,

Zona “C” – Via delle Alghe, (diga foranea a nord delcentro abitato), tratto compreso tra la rotatoria di C.da Spinazza e l’intersezione con ViaMontoneri, in prosecuzione fino alla Via Nuova, incluse tutte le Vie e strade intersecanti tra la stessa Via M ontoneri e la Via M .Bianchi, in considerazione dell’accordo quadro intercorso fra i Comuni di Noto e Pachino per la stipula intesa alla convenzione per il controllo della viabilità e la gestione del territorio di proprietà del Comune di Noto.

Ma se da una parte i grillini esultano, dall’altra non si riservano di lanciare strali contro l’amministrazione comunale. “Peccato – proseguono – che l’Amministrazione seppur abbia compreso come si istituisce la Ztl secondo legge, ancora tace sui tantissimi contenziosi legati alle migliaia di multe della ZTL della scorsa estate. Infine, ci preme fare due appunti: La Ztl così come organizzata, rischia di penalizzare, nei periodi e negli orari “morti” decine di attività commerciali e non riteniamo giusto che il Pass per entrare nella Ztl debba essere a pagamento anche per i residenti e per i lavoratori del Borgo. Praticamente un’altra tassa


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi