Pachino, animali domestici nei luoghi pubblici: scatta l’ordinanza per la disciplina, sanzioni fino a 500 euro

L’ordinanza detta delle precise regole ai proprietari o conduttori degli animali legate alla custodia e alla condotta, alla detenzione di strumenti di raccolta delle deiezioni e le relative sanzioni per chi trasgredirà che vanno da 28 euro fino a 500 euro

Una disciplina chiara per la conduzione dei cani e degli animali domestici e più controlli per verificarne il rispetto“. È l’assessore al Welfare e alla Sanità, Santina Baglivo ad annunciare l’ordinanza a firma del sindaco, Roberto Bruno, che regola la conduzione degli animali domestici nei luoghi pubblici.

Questa ordinanza – ha dichiarato l’assessore Baglivo – è una risposta concreta ai disagi provocati dalla conduzione indisciplinata di cani nei luoghi pubblici ed in aree pubbliche, con gravi ripercussioni sulle condizioni igienico-sanitarie che di fatto pregiudicano la fruibilità delle aree stesse”.

L’ordinanza detta delle precise regole ai proprietari o conduttori degli animali legate alla custodia e alla condotta, alla detenzione di strumenti di raccolta delle deiezioni e le relative sanzioni per chi trasgredirà che vanno da 28 euro fino a 500 euro.

Esiste un disagio – ha detto il sindaco, Roberto Bruno – determinato sia dalla noncuranza, con la quale, sovente, le deiezioni canine vengono abbandonate in strade, marciapiedi, piazzette, aiuole o nel verde pubblico. Con questa regolamentazione stiamo cercando di porre un argine al fenomeno, responsabilizzando i cittadini a farsi carico di evitare che i loro animali depongano escrementi sul suolo pubblico e, nel caso in cui tale circostanza si verifichi ugualmente, debbano provvedere personalmente, attrezzandosi per rimuovere tempestivamente gli escrementi, ripristinando lo stato dei luoghi a tutela del decoro e della salute pubblica“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo