Pachino, nuovo bando per il tensostatico comunale di volley

Già assegnate le altre strutture: lo stadio comunale di calcio, la palestra di via Mascagni e i campi da tennis

La struttura comunale tensostatica di volley finirà di nuovo a bando. A deciderlo è stata la Commissione straordinaria che regge il Comune. A seguito dell’avviso pubblicato ad agosto, per l’affidamento in gestione ai privati di 4 strutture pubbliche, nessuna istanza è giunta al protocollo del palazzo di via XXV Luglio per chiedere l’affidamento del palazzetto di volley. Mercoledì scorso, invece, la commissione comunale, formata da Mariano Tusa, responsabile di Sport, Turismo, Pubblica istruzione, Servizi sociali e Affari generali, Vincenzo Blundo per i Servizi finanziari e Salvatore Minardi, responsabile del settore “Patrimonio, Ecologia e ProtezioneCivile”, ha aperto le buste assegnando le altre strutture per i prossimi 5 anni.

Quattro le istanze presentate. I campi di tennis sono andati alla polisportiva Eracle per 3 mila 200 euro l’anno, lo stadio comunale “Sasà Brancati” al Pachino calcio per 4 mila euro l’anno e la palestra del plesso “Sgroi” alla Artistica Pachino per 3 mila 650 euro l’anno. Le spese per la manutenzione, le bollette delle utenze, la guardiania e la pulizia saranno a carico del gestore. Esclusa una sola istanza, quella presentata dalla Pugilistica Busà, per mancanza del progetto tecnico. 

Una scelta – ha dichiarato il commissario Rosanna Mallemi – fatta per favorire e incentivare le attività sportive, ma anche per dare il giusto valore alle strutture comunali, in una logica di recupero e di rispetto di un patrimonio della comunità”. L’unica rimasta ancora non assegnata è la struttura tensostatica di volley, per cui si chiede il pagamento di 4 mila 200 euro annui. Le cifre stabilite sono state individuate tramite indagini di mercato. Così l’avviso sarà riproposto allo stesso valore, unica variante sarà la possibilità di compartecipazione di più associazioni per la gestione dell’impianto di via Dello Stadio. Nel giro di una settimana l’avviso dovrebbe essere ripubblicato. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo