Pachino, demoliti i vecchi ruderi di via Bixio: faranno posto al nuovo palazzo comunale

I blocchi di pietra arenaria verranno riutilizzati per il rivestimento della nuova struttura

Sono state demolite oggi le vecchie strutture di via Bixio in cui sorgerà la nuova ala del palazzo municipale. Le operazioni di abbattimento dureranno per qualche giorno, dopodiché cominceranno gli scavi per le fondamenta della nuova struttura.

Il progetto è stato finanziato per 1 milione di euro dai fondi del “Patto per la Sicilia” e prevede la realizzazione di un nuovo edificio di 250 metri quadri che costituirà l’ala nuova del palazzo municipale centrale. Saranno previsti ingressi da tutti i lati (via Bixio, via Cavour, via XXV Luglio e via Roma) e l’abbattimento delle barriere architettoniche, per migliorare l’accessibilità al palazzo comunale, mentre l’area non edificata sarà riqualificata con pavimentazione e verde attrezzato.

Sarà anche un edificio energeticamente sostenibile, grazie all’utilizzo di nuove tecnologie e materiali e sistemi costruttivi basati sul contenimento energetico e sulla produzione di energia solare e fotovoltaica, e migliorerà anche la sicurezza grazie all’utilizzo di apparecchiature di video sorveglianza collegate direttamente con le forze dell’ordine.

Un dettaglio importante della ricostruzione – hanno detto il sindaco, Roberto Bruno e  l’assessore ai Lavori pubblici, Gianni Scala – riguarda il riutilizzo di gran parte dei vecchi blocchi di pietra arenaria, che saranno destinati al rivestimento della nuova struttura. Questo consentirà non solo un risparmio poiché ci sarà un recupero di materiale che, quindi, non finirà nemmeno in discarica ma anche un riutilizzo della pietra come strumento per mantenere la nostra memoria“.

Ad aggiudicarsi la gara d’appalto è stata l’impresa “Sbs costruzioni”, con sede a Paternò.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo