Pachino, esplode la fogna in viale Calleri a Marzamemi

Nelle ultime settimane la fogna è esplosa due volte in due tratti differenti dell’ex viale Lido, due volte in via Marzamemi e altre due volte in via Montoneri

La rete fognaria di Marzamemi ancora una volta non ha retto: è esplosa martedì sera in viale Paolo Calleri. Poco prima di mezzanotte il liquame è affiorato dai tombini e si è riversato sull’asfalto, inondando gran parte della carreggiata quasi alla fine del viale, nella zona Marinella. Oggi di buon mattino sono intervenuti i tecnici per ripristinare la situazione, ma ci sono volute diverse ore e fino alle 14 il traffico è rimasto bloccato a causa degli scavi. Le fuoriuscite di fogna oramai da anni segnano le estati dell’incantevole borgo marinaro.

Nelle ultime settimane la fogna è esplosa due volte in due tratti differenti dell’ex viale Lido, due volte in via Marzamemi e altre due volte in via Montoneri. Tutti i guasti sono stati ripristinati nel giro di poche ore, ma il problema rimane perché gli interventi tampone non servono più a garantire la tenuta di una rete fognaria divenuta colabrodo. Sia per poiché vetusta, sia perché inadeguata per il carico che deve supportare, che non è quello di un piccolo villaggio di pescatori ma una delle più importante mete turistiche siciliane.

Tutte le amministrazioni che si sono susseguite alla guida della città hanno tentato di trovare fondi per finanziare un intervento strutturale e risolvere definitivamente il problema. La stessa cosa sta cercando di fare la commissione straordinaria che regge l’ente per i prossimi 18 mesi. È dello scorso febbraio la notizia di un progetto finanziato con fondi a valere sulla misura 7.2 del Piano di sviluppo rurale, presentato dal Comune di Pachino, che prevede la realizzazione e il completamento della rete fognaria di Marzamemi. Ma non ci sono ancora novità sulla tempistica che riguarda la gara d’appalto e l’inizio lavori.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo