Pachino, festa dell’accoglienza per gli studenti di “Pellico” e “Brancati”

Diverse iniziative nei plessi di via Cirinnà e di via Tafuri

Nel giorno di San Francesco, venerdì 4 ottobre, le scuole “Silvio Pellico” e “Vitaliano Brancati” hanno celebrato l’accoglienza, cerimonia ormai diventa un rito per i piccoli alunni dei due istituti. Prima i piccoli studenti del plesso di via Tafuri del “Brancati – Sgroi”,  con musiche, canti e balli. Festa a cui hanno partecipato il dirigente scolastico reggente, Salvo Lupo, il commissario straordinario del Comune, Rosanna Mallemi, ed anche docenti, personale scolastico e genitori. “Davvero una bella giornata – ha sottolineato il dirigente Salvo Lupo – durante la quale il vento ha ricominciato a soffiare positivamente verso il Brancati di Pachino”.

Tra le novità che riguardano l’istituto c’è la riapertura del plesso Sgroi che “ridarà – ha precisato Lupo – dignità ad una utenza da troppo tempodepauperata di una sede adeguata alle esigenze degli alunni di una zona periferica della città”. Poi la festa è partita anche nel piazzale dell’istituto “Pellico” di via Cirinnà, e “scoli viecci”.

 

A fare gli onori di casa il dirigente Liliana Lucenti, e alla cerimonia hanno partecipato don Fortunato Di Noto, fondatore e presidente dell’associazione Meter Onlus, la sovraordinata Licitra in rappresentanza della Commissione straordinaria del Comune, docenti, personale scolastico e genitori. “Mi auguro – ha dichiarato Liliana Lucenti – che la nostra comunità educativa diventi sempre più il luogo dove si coltiva la possibilità dello stare bene insieme, dove si valorizzano le differenze, le singolarità, dove si ama la curiosità di ciascuno, dove si confrontano e si educano le diversità, dove si cura la formazione della persona, il suo valore, la sua dignità”. 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo