Pachino, Festival Brancatiano: nessun premio per gli studenti vincitori del concorso. FGCI: “Somme previste ma mai consegnate”

Da tre anni a questa parte il Comune di Pachino organizza, durante il mese di maggio, il “Festival Brancatiano”, bandendo un concorso a premi rivolto a tutti gli istituti scolastici della città

Assistiamo all’ennesimo fallimento amministrativo di questo governo locale; non sono solo i dipendenti comunali e gli operatori ecologici a non essere pagati, ma adesso anche gli studenti, il che è ancora più grave. Perché questo trattamento da parte di un’amministrazione comunale che si è sempre dichiarata giovane e a favore dei giovani?“. Così Angelo Pantoni, coordinatore FGCI Pachino che accusa l’amministrazione comunale di non rispettare le promese, economiche fatte agli studenti.

Da tre anni a questa parte il Comune di Pachino organizza, durante il mese di maggio, il “Festival Brancatiano”, dei giorni dedicati allo scrittore pachinese Vitaliano Brancati, bandendo un concorso a premi rivolto a tutti gli istituti scolastici della città. Il concorso è strutturato in diverse categorie, ognuna delle quali vede la partecipazioni di tanti studenti che offrono il meglio di se per vincere e ottenere un premio in denaro previsto dal regolamento del concorso e quindi promesso dall’amministrazione ai vincitori.

Il problema è che, a oggi, nessuno studente vincitore ha mai visto l’ombra del premio in palio – prosegue -. Abbiamo anche voluto esaminare il concorso espletato nel 2016, e abbiamo effettivamente constatato come le somme destinate ai vincitori fossero state stanziate con determinazione del responsabile del settore. Tale determinazione trova la copertura finanziaria nel bilancio 2016, ed è accompagnata dai dati relativi a ciascun alunno vincitore del concorso; infatti il denaro previsto sarebbe dovuto arrivare direttamente agli studenti. Oggi, però, in tanti ci chiediamo il motivo per cui questo premio in denaro promesso non arriva di fatto ai legittimi vincitori. Perché vengono promessi ricchi premi se poi non vengono consegnati? Che fine hanno fatto i mille euro  previsti dalla determina e stanziati per ogni concorso? Dopo tre anni possiamo dire che gli slogan della campagna elettorale sono stati solo slogan vuoti e senza significato? Concludendo, per le prossime edizioni  del festival, invitiamo a dare il premio a ciascun vincitore direttamente durante la premiazione, come è giusto che sia nei confronti dei giovani studenti“.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi