Pachino, Guardia Medica di Marzamemi: “deve essere attiva h24” protestano i consiglieri Runza, Quartarone e Giuliano

I tre già lo scorso anno avevano presentato un atto di indirizzo per ottenere il servizio per l'intero arco della giornata e adesso chiedono al sindaco Bruno di attivarsi con l'Asp in tal senso

I Consiglieri comunali di Pachino Alessandro Runza, Giuseppe Giuliano e Corrado Quartarone criticano gli orari di apertura stabiliti dall’Asp per la postazione della Guardia Medica a Marzamemi e chiedono l’intervento del sindaco Roberto Bruno per ottenere un servizio attivo h24 in vista della stagione estiva

Anche quest’anno – tuonano i tre Consiglieri comunali – l’Asp di Siracusa ha pensato bene di tagliare i servizi fondamentali, come la tutela della salute. Considerando che saranno in decine di migliaia i turisti che tra qualche settimana verranno in vacanza nella frazione di Marzamemi, esattamente nei mesi di luglio e di agosto, appare illogico che l’Asp con a capo il Direttore Generale Salvatore Brugaletta, anziché potenziare la guardia medica, addirittura riduca il servizio.”

Per i tre inammissibile che la postazione di Guardia Medica possa chiudere battenti per 7 ore nei giorni feriali (dal lunedì al sabato) e per 6 ore la domenica. Infatti, così come comunicato dall’azienda sanitaria la Guardia medica di Marzamemi sarà attiva da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle ore 8 e la domenica dalle ore 14 alle 8. Orari insufficienti per i tre che già lo scorso anno avevano presentato un atto di indirizzo nel tentativo di ottenere un servizio h24 per il borgo marinaro.

Oggi Runza, Giuliano e Quartarone invitano nuovamente il sindaco Bruno ad attivarsi il prima possibile per chiedere la riattivazione immediata del servizio per l’intera giornata. “Da parte nostra – concludono -, consiglieri comunali del Gruppo Misto in Consiglio, offriamo massima disponibilità per protestare ad ogni livello finché qualcuno ascolterà le legittime esigenze di un intero territorio sempre maggiormente usurpato dei servizi essenziali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi