Pachino, la Polizia di Stato denuncia un uomo per truffa on line

In particolare, la vittima, acquistava tramite un sito internet, una piscina per la somma di euro 250 versata su una carta prepagata, come richiesto dal venditore. La merce, tuttavia, non giungeva all’acquirente

Agenti della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Pachino, hanno denunciato per il reato di truffa on line R. L. ( classe 1984), residente a Napoli, già noto alle forze di Polizia per truffe attuate con lo stesso modus operandi.

In particolare, la vittima, acquistava tramite un sito internet, una piscina per la somma di euro 250 versata su una carta prepagata, come richiesto dal venditore. La merce, tuttavia, non giungeva all’acquirente.

La Polizia di Stato raccomanda a tutti i cittadini che effettuano acquisti on-line di prestare particolare attenzione all’attendibilità del venditore, consultando i feedback e le faq, e di diffidare di metodi di pagamento e di spedizione non tracciabili.

A tal proposito, il sito della Polizia di Stato può essere consultato per ogni tipo di chiarimento, e gli uffici della Questura, dei Commissariati distaccati e della Polizia Postale possono ricevere segnalazioni su ogni sospetto di ogni possibile abuso in materia.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi