Pachino, Servizio Civile, selezionati 15 giovani: per un anno si occuperanno di assistenza ai minori e tutela ambientale

I due progetti approvati dall’ufficio nazionale del Servizio Civile sono denominati “Un anno a colori 2018” e “Il ciclo del riciclo 2018”, sono stati finanziati per 78 mila euro e prevedono l’impiego di 15 giovani che abbiano compiuto il 18° anno e non superato il 28° anno di età

Sono stati selezionati i quindici giovani che per un anno saranno impegnati nei due progetti di Servizio civile. Martedì pomeriggio, nella sede comunale dell’ex Cinema Diana, i giovani che hanno presentato istanza sono stati valutati dalla commissione, formata da Agata Carnemolla, dipendente comunale, presidente, Franca Mancuso dell’Assod Onlus e Maria Franca Mauceri, dipendente comunale e segretario verbalizzante.

Sono molto soddisfatta – ha dichiarato l’assessore al Welfare, Santina Baglivo – un segno tangibile del lavoro che questa amministrazione sta facendo a favore della comunità: recuperare fondi per avviare progetti che consentono ai nostri ragazzi di essere impegnati per un anno in iniziative molto importanti per la crescita sociale e culturale. Ma non ci fermiamo qui: stiamo già avviando l’iter per i nuovi progetti di Servizio civile del 2019″.

I due progetti approvati dall’ufficio nazionale del Servizio Civile sono denominati “Un anno a colori 2018” e “Il ciclo del riciclo 2018”, sono stati finanziati per 78 mila euro e prevedono l’impiego di 15 giovani che abbiano compiuto il 18° anno e non superato il 28° anno di età. Avranno la durata di 12 mesi, a partire da gennaio 2019, e i volontari saranno impiegati per circa 30 ore settimanali con un totale di 1400 ore nell’anno.

L’ente accreditato che si occuperà del coordinamento dei giovani e dello svolgimento dei progetti è l’Assod onlus, con sede a Ispica, in virtù di un protocollo d’intesa con il Comune di Pachino siglato lo scorso ottobre.

Nel primo progetto “Un anno a colori 2018” gli 8 volontari selezionati (Maria Antonietta Ricca ’96, Erica Novello, Andrea Corrado Caruso, Fenisia Mallia, Maria Antonietta Ricca ’99, Ramona Ruscica, Ambra Mallia e Rosalinda Calabrò) si occuperanno di assistenza ai minori e l’obiettivo sarà quello di fornire alle giovani generazioni, che scelgono la possibilità del Servizio Civile, un’importante opportunità formativa, progettata fin da subito come momento di orientamento alla crescita, educazione alla cittadinanza attiva ed alla solidarietà. Mentre l’attività al centro del secondo progetto “Il ciclo del riciclo 2018” (Enrico Mancuso Catarinella, Sebastiano Zappulla, Carol Nacchetti, Andrea Novello, Salvatore Distefano e Giosuè Davide Caruso) sarà legata alla tutela dell’ambiente dal punto di vista delle emergenze sui rifiuti. I volontari selezionati saranno 7 e si occuperanno di tutela del territorio e salvaguardia dell’ambiente attraverso la diffusione di messaggi mediatici, ma anche la strutturazione di uno sportello ambientale e di un Forum di discussione, specie in ambito giovanile, sulla diffusione della cultura eco-ambientale.

L’impegno di questi giovani – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – contribuirà a dimostrare vicinanza delle istituzioni ai cittadini, riguardo all’assistenza ai minori e alla tutela ambientale, generando un senso di fiducia e di appartenenza. Auguro a questi 15 ragazzi di affrontare con entusiasmo e passione questo percorso di collaborazione con il Comune”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo