Pachino, si è insediato il Collegio dei Revisori dei Conti: il presidente sarà Ignazio Napoli

I componenti sorteggiati sono Salvatore Alcamo, di Calatafimi Segesta, iIgnazio Napoli, di Menfi e Teresa Armenio

Un momento del sorteggio dei revisori

Si è insediato il nuovo collegio de revisori dei conti, che rimarrà in carica per il prossimo triennio. I nomi fuoriusciti dalle urne del sorteggio sono stati quelli di Salvatore Alcamo, 55 anni, di Calatafimi Segesta, in provincia di Trapani, Ignazio Napoli, 54 anni, di Menfi, in provincia di Agrigento e Teresa Armenio, 51 anni, di Licata in provincia di Agrigento. A seguito della verifica dei requisiti, è stato individuato il presidente del collegio, che sarà Ignazio Napoli, poiché è risultato colui che ha svolto pie maggior numeri di incarichi in un ente di maggiore dimensione demografica.

Nella prima seduta del 10 settembre, i nuovi revisori dei conti hanno chiesto tutto il materiale necessario per dare avvio l’attività (statuto comunale, regolamenti, pianta organica, elenco dei debiti fuori bilancio, elenco del contenzioso) e una verifica straordinaria di cassa.

I componenti del collegio guadagneranno 12 mila 890 euro al lordo ogni anno, il presidente una cifra maggiorata del 50 per cento, ovvero poco più di 18 mila euro. Potranno beneficiare di un rimborso spese annuo equivalente alla metà dell’indennità, ovvero 6 mila per i componenti e 9 mila per il presidente, e l’incarico avrà una durata triennale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo