Pachino, una somma nella prossima finanziaria per salvare la scuola Bartolo

Il dirigente scolastico Boschetti: “Incontro positivo”

Antonio Boschetti, dirigente del "Bartolo"

Una somma da bloccare e destinare, nella prossima finanziaria regionale, all’istituto “Michelangelo Bartolo”. Si parla di una cifra che si aggira attorno a 400 mila euro. Questo quanto emerso durante l’incontro odierno in commissione Cultura dell’Ars, per quanto riguarda il destino della scuola pechinese che il 24 ottobre rischia lo sfratto dall’immobile di viale Aldo Moro. Quasi sei anni di canoni non pagati dal Libero consorzio di Siracusa alla proprietà e un contratto di affitto scaduto, elementi di una vicenda dai contorni sempre più incerti.

“L’incontro è stato positivo – ha dichiarato il dirigente scolastico, Antonio Boschetti – non ci sono soluzioni istantanee ma è una ottima proposta quella di prevedere una somma nella prossima finanziaria regionale”. All’incontro hanno partecipato i rappresentanti degli insegnanti, degli alunni e dei genitori. L’obiettivo comune è quello di scongiurare il peggio e garantire l’espletamento regolare dell’anno scolastico. “Si sta valutando l’ipotesi – ha dichiarato il deputato regionale Rossana Cannata – di creare una riserva dedicata al fine di poter destinare delle somme specifiche e consentire così l’estinzione del debito”.

Altre probabili soluzioni sarebbero già state scartate, come  quella di individuare il trasferimento di somme che potrebbero consentire al Libero consorzio di Siracusa di far fronte ai canoni di locazione pregressi, discussa in sede di conferenza Regione-Enti locali. Oppure l’idea di acquisto dell’immobile con fondi statali destinati all’edilizia scolastica, che sarebbe auspicabile e chiuderebbe definitivamente la vicenda, ma sembra sempre meno percorribile. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo