Pachino, va a scuola pieno di lividi causati dal padre che voleva “educarlo”. Denunciato il genitore

Il minore avrebbe riferito ai militari che sarebbe stato ridotto in quelle condizioni dal padre, che ha confermato quanto raccontato dal figlio, giustificandosi dietro il diritto di educazione del figlio

Immagine di repertorio

Nella giornata di ieri Carabinieri della Stazione di Pachino hanno deferito in stato di libertà un uomo, 40enne, responsabile dei reati di lesioni personali e abuso dei mezzi di correzione nei confronti del figlio minore.

I Carabinieri sono stati allertati dall’istituto scolastico frequentato dal giovane, in quanto lo stesso si sarebbe presentato a scuola con evidenti ematomi ed ecchimosi al viso e alle braccia. Immediatamente trasportato in ospedale il ragazzo è stato sottoposto agli accertamenti clinici che hanno permesso di escludere danni conseguenti al pestaggio. Il minore avrebbe riferito ai militari che sarebbe stato ridotto in quelle condizioni dal padre, che ha confermato quanto raccontato dal figlio, giustificandosi dietro il diritto di educazione del figlio.

I Carabinieri, preso atto della situazione, hanno deferito l’uomo per abuso mezzi di correzione o di disciplina e lesioni personali nei confronti del figlio, affidando lo stesso alla madre.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo