Portopalo, al Carnevale dei “Due mari” volano i coriandoli… ma pure gli “stracci”. Polemiche tra premiati e giuria durante la finalissima

Durante la finalissima del carnevale “Dei due mari”, svoltasi ieri sera in via Vittorio Emanuele, non tutti i partecipanti dei concorsi erano d’accordo con le decisioni della giuria, riguardo alle classifiche dei concorsi

Un’esplosione di colori, ma anche di nervi. Durante la finalissima del carnevale “Dei due mari”, svoltasi ieri sera in via Vittorio Emanuele, non tutti i partecipanti dei concorsi erano d’accordo con le decisioni della giuria, riguardo alle classifiche dei concorsi. Così, se le sono dette in faccia, sul palco, davanti agli spettatori e al presentatore, Salvo La Rosa, allibito.

“Qualche dissenso – è il commento laconico del sindaco, Gaetano Montoneri – sul giudizio giuria. Ma ciò che mai è stato messo in discussione è la bellezza dei carri e delle maschere. Di tutti”. L’evento, organizzato dall’amministrazione comunale, è iniziato venerdì con le sfilate dei carri per le vie del paese marinaro, e le maschere pronte per contendersi le tre categorie in palio: senior, baby e gruppi. Ieri la serata finale, animata da Salvo La Rosa e i Violinisti in Jeans, con balli, esibizioni e la attese premiazioni. Per la cronaca, e la classifica, la giuria (che, alla luce degli ex aequo) aveva già percepito alta la tensione nell’aria, così ha consegnato alla storia della manifestazione un sereno ex aqueo al primo posto per i carri allegorici “No es una cordida” e “S’accapau America”. Terzo posto per “Peppe Nappa re del carnevale”.

Nella categoria “Gruppi in maschera” la vittoria è stata assegnata a “Love special”, secondo posto ex aequo per “No es una corrida” e “S’accapau America”, terzo posto per “Sinfonia di colori”. Durante la comunicazione dei vincitori, però, con  tanto di suspence e presentatore istituzionale, qualcuno si è voluto togliere il sassolino dalla scarpa. Direttamente sul palco, rifiutandosi di ritirare i premi e abbandonando la scena. “Perché noi meritavamo di più” – hanno gridato dal palco, rivolgendosi ad amministratori e giurati.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo