Portopalo, deteneva stupefacente in casa: arrestato

Salvatore Ferrara, concluse le formalità di rito, come disposto dall’Autorità giudiziaria, è stato posto ai domiciliari nella propria abitazione

Proseguono con incisività i servizi di prossimità attuati dai Carabinieri della Compagnia di Noto e finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio e al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio.

I Carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Noto hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Salvatore Ferrara, 43 enne, disoccupato, con precedenti di polizia.

I Carabinieri, nell’ambito della quotidiana attività info – investigativa sul territorio, avevano acquisito elementi tali da far ritenere che l’uomo potesse detenere illecitamente droga. Pertanto, hanno proceduto a una perquisizione nell’abitazione dell’interessato il quale, sin da subito, si è mostrato particolarmente agitato e insofferente nei confronti degli operanti. Al termine delle attività, infatti, i Carabinieri hanno rinvenuto nella sua disponibilità 130 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, nonché materiale per il confezionamento delle dosi e la somma contante di 800 euro in banconote di piccolo taglio, ritenute dagli investigatori il provento dell’attività illecita.

Ferrara è stato dichiarato in arresto e, concluse le formalità di rito, come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato posto ai domiciliari nella propria abitazione, mentre la moglie, C. F. di 43 anni, è stata denunciata in stato di libertà per i medesimi reati.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo