Portopalo, dissesto idrogeologico del Canalazzo, Nieli e Lentinello: “Nessun taglio di fondi, il progetto si farà”

Oggi gli assessori comunali hanno incontrato Maurizio Croce, commissario di Governo per il dissesto idrogeologico

Il progetto di riqualificazione del Canalazzo si farà, non sono stati tagliati fondi”. A dichiararlo sono stati gli assessori comunali ai Lavori pubblici, Salvo Nieli, e all’Urbanistica, Corrado Lentinello che oggi, assieme al responsabile dell’Area Tecnica Mario Poidomani, hanno incontrato a Palermo il commissario per il dissesto idrogeologico, Maurizio Croce. 

L’allarme sul taglio di fondi era stato sollevato dall’ex deputato regionale Enzo Vinciullo, secondo cui alcuni comuni della provincia siracusana avrebbero subito un taglio di fondi destinato al risanamento idrogeologioc, e a farne le spese c’era anche il progetto di Canalazzo, che avrebbe perso 500 mila euro a fronte di un finanziamento di 700 mila. 

Smentiamo categoricamente – hanno dichiarato Nieli e Lentinello – che siano state sottrate delle somme al nostro Comune in riferimento al risanamento del quartiere Canalazzo. La rimodulazione della Giunta regionale è frutto della priorità data ai progetti già esecutivi, il nostro progetto era fermo da mesi a causa di intoppi burocratici e dell’istituzione della zona SIC-ZPS “Fondali di Capo Passero” che ha rallentato la progettazione”. Dunque, il progetto si farà, anche se al momento sembra sia ancora arenato. “ Stiamo cercando finalmente di sbloccare l’iter burocratico – hanno continuato i componenti della giunta guidata dal sindaco Montoneri – che vedrà a brevissimo la gara d’appalto. Croce ha assicurato massima disponibilità ad accelerare l’iter secondo le norme di legge, rassicurandoci sull’assegnazione delle somme”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo