Portopalo, fuga in avanti di Tano Gennuso: in consiglio nasce il “sottogruppo” di Fratelli d’Italia

I 3 consiglieri, fanno parte di un gruppo di 6 esponenti della maggioranza, Prospettiva Portopalo, costituitosi a luglio

In una maggioranza quasi monocolore (di fatto, anche se non sulla carta, sono tutti vicini a Fdi) c’è chi ha sentito il bisogno di costituire in consiglio comunale il gruppo di Fratelli d’Italia. Anzi, il “sottogruppo”. Così domenica sera, in un noto locale portopalese, sotto la regia di Gaetano Gennuso, è nato il nuovo “sottogruppo” di Fratelli d’Italia, che sarà ufficializzato al prossimo Consiglio comunale e di cui fanno parte Mary Lupo, capogruppo, Giorgio Chiaramida e Paolo Giuliano. A dare l’imprimatur all’operazione c’era il gota regionale di Fdi: il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, l’assessore regionale al Turismo Manlio Messina, la deputata regionale Rossana Cannata, l’eurodeputato Raffaele Stancanelli, il sindaco di Avola Luca Cannata.

Ma andiamo alla vicenda del “sottogruppo”. I 3 consiglieri, infatti, fanno parte di un gruppo di 6 esponenti della maggioranza, Prospettiva Portopalo, costituitosi a luglio e di cui fanno parte anche il presidente dell’aula, Corrado Scrofano, Elisea Santocono e Paoletto Campisi. E continueranno a farne parte, stando a quanto emerso nell’incontro di domenica, a cui hanno partecipato anche altri esponenti della maggioranza, compreso il sindaco, Gaetano Montoneri e l’ex sindaco, Fernando Cammisuli.

La convinta adesione a Fdi – ha dichiarato Paolo Giuliano – nasce dalla ferma volontà di valorizzare il nostro territorio e rispondere concretamente alle tante problematiche che sono rimaste nell’ombra negli ultimi anni e che vanno invece poste al centro di un tavolo tecnico con i rappresentanti delle istituzioni regionali per sbloccare lo stallo sui temi fondamentali, a cominciare dal turismo a cui aggregare i settori della pesca, dell’agricoltura e delle attività produttive in generale”. Gaetano Gennuso, ex assessore e leader carismatico del gruppo, durante il dibattito ha confermato il pieno sostegno alla maggioranza ma non le ha mandate a dire al sindaco e all’amministrazione, tra l’imbarazzo dei presenti. Tutto sembrerebbe preparato per dar vita ad una nuova fase politica ed amministrativa, visti i contrasti interni alla maggioranza che sono stati registrati per tutta l’estate.

Anche se ci si dovrà scontrare con un dettaglio non da poco: ad eccezione dell’assessore Angelo Cannarella, leghista indefesso, tutti gli altri componenti della giunta fanno capo a Fdi (Nieli, Caschetto e Lentinello) e lo stesso consigliere Paoletto Campisi potrebbe aggiungersi al nuovo gruppo consiliare nelle prossime ore. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo