Portopalo, il sindaco Montoneri dopo il maltempo: “non passerelle ma interventi concreti”

"Lo Stato deve mostrare la sua presenza - ha proseguito -, bisogna ricostruire immediatamente il tessuto socio-economico del nostro territorio che rischia di essere gravemente compromesso" ha detto il primo cittadino

Il giorno dopo è quello della conta dei danni. Nelle ultime 24 ore il sud est è stato colpito da forti raffiche di vento, neve e gelate che hanno causato ingenti danni all’agricoltura ma non solo. Per oggi è prevista la visita dell’assessore regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera, per una prima valutazione dell’accaduto, intanto però in merito interviene il sindaco di Portopalo, Gaetano Montoneri.

Il nostro territorio è stato attraversato nelle ultime 24 ore da una delle più forti tempeste degli ultimi anni, provocando ingenti danni – ha detto -. Un pensiero particolare a Corrado Burgaretta del “Ghibli”, che ha avuto un grave danno alla propria imbarcazione. Un pensiero a Don Gianluca Manenti per i gravi danni subiti alla Chiesa “Madre della Misericordia”. Ed un abbraccio a tutti gli agricoltori ed i pescatori che hanno subito danni alle proprie aziende ed attività, nonché a quanti hanno subito danni a propri beni immobili e mobili (tante macchine danneggiate), un abbraccio forte e sincero, con il cuore“.

Adesso il primo cittadino chiede alla politica risposte e interventi immediati e non passerelle, annunciando il proprio impegno a tutti i livelli (Governo europeo, nazionale e regionale) per attivare tutte le procedure di supporto per cittadini e imprenditori che hanno subìto danni . “Lo Stato deve mostrare la sua presenza – ha proseguito -, bisogna ricostruire immediatamente il tessuto socio-economico del nostro territorio che rischia di essere gravemente compromesso. Abbiamo monitorato la situazione e siamo intervenuti, sin dalle prime ore del mattino. Ci tengo pertanto a ringraziare tutta la mia squadra, Giunta, Presidente del Consiglio Comunale e Consiglieri sempre al mio fianco, l’Assessore alla Protezione Civile Peppe Giardina, il Responsabile dell’Area Tecnica Geom. Mario Poidomani, il Responsabile dell’Area Vigilanza Isp. Capo Paolo Lentinello, la Ditta Giacomo Impera e la Ditta Garofalo, il Coordinatore della Protezione Civile Sebastiano Campisi e tutto il Gruppo Comunale dei Volontari, l’Ing. Simone Greco che ha messo a disposizione i propri mezzi per l’emergenza, tutti i volontari che hanno collaborato in questa brutta giornata. Ora è il momento del silenzio e del lavoro, domani mattina saremo operativi a relazionare i danni ed attivare le opportune procedure. Ci siamo rialzati tante volte, stringiamoci tutti e risolleviamoci, ancora una volta, tutti insieme.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo