In tendenza

Arti marziali, Vincenzo Pagano conquista la medaglia di bronzo di Brazilian Ju Jitsu

L’atleta è guidato dal tecnico Marco Musumeci

Vincenzo Pagano e Marco Musumeci

E’ la prima medaglia di Ju Jitsu che un atleta pachinese porta a “casa”. Vincenzo Pagano, 21 anni, ha conquistato un bronzo al torneo di Brazilian Ju Jitsu “Roma challenge”, organizzato dalla federazione Uijj (Unione italiana Ju Jitsu) e svoltosi domenica scorsa al “Palatorrino” nella Capitale. Pagano, guidato dal coach Marco Musumeci (direttore tecnico Le Palestre Pachino) ha fatto parte della delegazione tutta siciliana di “Lavica project Catania”, in cui sono confluiti gli atleti dei team dell’Isola “Bjj Messina”, Bjj hostel Giardini Naxos”, “Le Palestre Pachino”, “Karma jj team Palermo” e “Bjj Podo”. Una squadra, agli ordini del maestro Giuseppe Rodelli, che ha conquistato 4 medaglie d’oro, 2 d’argento e 4 bronzi. Assieme a Vincenzo Pagano hanno partecipato al torneo nazionale anche i pachinesi Riccardo Morana, 21 anni, e Andrea Lupo, 25 anni. Quest’ultimo a ottobre ha ottenuto un buon quinto posto al campionato italiano di Mma (Mixed martial arts).

Ritengo positiva e soddisfacente questa esperienza – ha raccontato il maestro Marco Musumeci – quella conquistato da Vincenzo è la prima medaglia di Brazilian Ju Jitsu conquistata da un pachinese nella storia dello sport di questa città”. Pagano, Lupo e Morana praticano da un anno Mma, Bjj e Grappling. “Questi ragazzi sono partiti da zero – ha proseguito il tecnico Musumeci – e nel giro di poco tempo hanno partecipato a gare di alto profilo tecnico, sfidando atleti di caratura nazionale”.

Tanti gli impegni dei ragazzi guidati da Musumeci previsti nel calendario 2022, tra i primi all’orizzonte i campionati italiani di grappling, mma e bjj e il campionato italiano di powerlifting con la squadra femminile.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo