Boxe: Luciano, Conti e Scala selezionati dalla federazione: sono di “Interesse nazionale”

I tre atleti, guidati dal maestro Luigi Busà, hanno ricominciato ad allenarsi

Luciano, Conti e Scala

Tornano ad allenarsi i tre atleti di punta della Pugilistica Busà,  Angelo Bruno Conti, Fabrizio Luciano e Umberto Scala, selezionati dalla Federazione italiana, proprio durante il lockdown, come pugili di interesse nazionale. I ragazzi, guidati dal maestro Luigi Busà e dagli assistenti Maurizio Brancato e Sebastiano Conti, potranno ritornare a pieno ritmo all’attività atletica, in attesa di indossare nuovamente i guantoni e salire sul ring.

Una grande soddisfazione e un grande traguardo – ha raccontato Angelo Bruno Conti – stiamo facendo lezioni settimanali tramite un’applicazione con smartphone”. Certo, per un atleta è roba da poco allenarsi con uno smartphone. “Non è concreto – ha aggiunto Conti – sempre meglio allenarsi faccia a faccia per capire meglio di esercizi, pensare e chiedere al maestro”. Fabrizio Luciano avrebbe dovuto partecipare il 7 giugno al guanto d’oro. “Ho provato rancore – ha ammesso Fabrizio – perché ero pronto a gareggiare e per causa del virus non si può partecipare. Ma ci prepariamo per i campionati regionali a novembre”.

Durante la quarantena i ragazzi si sono comunque allenati a casa, singolarmente. “Non ci siamo spenti – ha precisato Luciano – ma è mancato l’appoggio fondamentale del maestro accanto”. Il giovanissimo Umberto Scala ha fretta di tornare alla normalità. “Ci mancano troppo gli allenamenti con i compagni – ha detto Scala – il legame che si è venuto a creare è unico: ci aiutiamo a vicenda. Combattere ci manca, anche a livello competitivo”. Angelo, Fabrizio e Umberto potranno tornare a fare preparazione atletica, e molto presto torneranno sul ring per difendere i colori della Pugilistica Busà e di Pachino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo