Calcio, campionato fermo fino al 3 aprile: il Pachino salta una gara, il Portopalo 3

Lo ha deciso la Lega nazionale dilettanti per l’emergenza sanitaria

Niente partite sino al 3 aprile. La Lega nazionale dilettanti Sicilia questa mattina ha preso una decisone drastica ma che era già caldeggiata da qualche ora: il calcio, sia dilettantistico che giovanile, si ferma. Una misura di prevenzione per la gestione dell’emergenza Coronavirus in tutta Italia.

La prima giornata del girone F di Prima categoria è già saltata, lo scorso finesettimana, che avrebbe visto il Pachino in trasferta a Chiaramonte, nel Ragusano, e il Portopalo rispettare un turno di stop. Per il prossimo mese, dunque, niente calcio e nello specifico del girone F di Prima categoria la fine del torneo è prevista il 18 aprile e, ammesso che si riprenda, mancherebbero da calendario solo due giornate alla fine del campionato e le tre da recuperare, più il turno scorso, in cui le gare sono state sospese.

Ma delle 5 partite rimanenti il Pachino dovrebbe disputarne solo 3, più il turno saltato lo scorso finesettimana. Infatti gli azzurri nelle prossime due giornate, 15 e 22 marzo, avrebbero dovuto rispettare due turni di riposo, e poi ci sarebbe stata la trasferta in casa della capolista Mazzarrone, prevista il 29 marzo. Alla ripresa ad attendere la squadra di Franco Spatola il Canicattini in casa e il Vizzini in trasferta.

Il Portopalo sarebbe stato impegnato domenica 15 in casa contro il Per Scicli, sabato 21 marzo in trasferta a Siracusa contro il Santa Lucia e domenica 29 marzo in casa contro il Francofonte. Al rientro in campo l’Atletico Santa Croce in trasferta e il Francofonte in casa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo