Calcio, il Pozzallo cala il poker contro il Pachino

La gara si è giocata al “Consales” di Rosolini

Il Pachino sceso in campo contro il Pozzallo

Seconda sconfitta stagionale per il Pachino, costretto ad un pesante 4 a 0 dal Pozzallo, sul campo di Rosolini. Una vittoria meritata per i ragusani, ma un risultato che non è lo specchio esatto della partita. Una gara che il Pachino non ha interpretato e nemmeno giocato male: gli azzurri di mister Spatola, infatti, hanno macinato gioco dimostrando un autorevole disegno tattico, ma sono troppo spesso caduti vittime della superiorità tecnica degli avversari e dei propri errori. Il vero limite, però, del Pachino rimane il digiuno di tiri nello specchio della porta: 1 solo, su calcio piazzato, in 90 minuti. Decisamente troppo poco.

La partita

Buona la prima mezz’ora di gara del Pachino, che sembra affrontare a testa alta il quotato avversario. All’8 Tropiano crea un varco a Mallia che scaglia il suo destro dal limite dell’area: fuori. Novello in cabina di regia cerca di costruire e Cavarra si mostra gran faticatore: si fionda su ogni pallone, intercetta e recupera costantemente. Al 18’ Salazar controlla male in area e viene anticipato da Luciano. Al 26’ i ragusani passano in vantaggio: in una mischia in area creatasi da calcio d’angolo, spizzica di testa Vindigni quanto basta per gonfiare la rete. Il Pachino non ha il tempo di reagire che che subisce il raddoppio: Arena calcia una punizione da distanza siderale, Luciano (strano ma vero) non controlla bene e un Salazar incredulo si trova la sfera tra i piedi: basta spingerla e al 33’ è 2 a 0. Gli azzurri sono tramortiti, cercano una timida reazione ma le fasce sono spente per pungere al fianco l’avversario: Gallo a destra e Vasile e sinistra sono rimasti fuori dal gioco per quasi tutto il primo tempo. Al 40’ Mallia da fuori area scalda le mani del portiere ragusano, che riesce a deviare in angolo. Questo rimane l’unico tiro degli azzurri nello specchio della porta. Ma nella prima frazione di gioco c’è ancora tempo per il 3 a 0 del Pozzallo: al 45’ è ancora Salazar a scappare via alla difesa, in sospetta posizione di fuorigioco, e colpire con un secco destro la sfera.

Nella ripresa mister Spatola cerca di mettere in campo nuova energia, ma sul 3 a 0 c’è poco da fare. Amore al 18’ spizzica di testa e Iacono non riesce a sfiorare il pallone, a pochi passi dalla linea di porta. Il Pozzallo controlla la gara e nell’unica occasione pericolosa concessa dagli azzurri nel secondo tempo, fa gol: al 25’ ancora Arena serve Carbonaro che si ritrova davanti a Luciano e infila facilmente il definitivo 4 a 0.

 

New Pozzallo – Pachino 4-0

Reti: 26’ Vindigni, 33’ 45’ e Salazar, 25’ st Carbonaro.

Pachino: Christian Luciano, Giuseppe Corallo (1’ st Pierluigi Montalto), Fabrizio Cultrera, Stefano Cavarra, Angelo Galota, Giuseppe Dipasquale, Sebastiano Gallo (1’ st Michele Amore), Emanuele Vasile, Francesco Mallia (17’ st Gibril Jallow), Lorenzo Novello,  Enrico Tropiano (1’ st Andrea Iacono).

A disposizione: Emanuele Lucifora, Paolo Luciano, Corrado Monaco, Andrea Aruta, Natale Salemi.

Allenatore: Franco Spatola

Pozzallo: Tommaso Caruso, Matteo Fusca, Niccolò Belluardo (36’ st Francesco Incatasciato), Adriano Di Dio, Francesco Vindigni, Luca Paolini, Antonino Scala (12’ st Damian Losenzo), Gaspare Pellegrino, Matias Salazar (16’ st Blerim Gioci), Nicola Arena (31’ st Samuele La Terra), Francesco Carbonaro (27’ st Giuseppe Caschetto).

A disposizione: Francesco Limone, Cristian Cutrali, Natalino Falco, Giuseppe Rosa.

Allenatore: Giovanni Azzarelli

Arbitro: Giuseppe Fortezza di Ragusa


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo