In tendenza

La crisi idrica a Pachino, il consigliere Pantoni: “Vincolare somme per garantire l’acqua ai cittadini”

L’amministrazione ha trovato altre fonti di approvvigionamento

Vincolare delle somme per non incorrere più in rischi”. Questa la proposta del consigliere comunale di UniAmo Pachino, Angelo Pantoni, a seguito della lancinante crisi idrica che perdura da sin troppi mesi, sopratutto nelle contrade, in un periodo in cui l’afflusso turistico è quasi irrilevante in tutto il territorio.

L’amministrazione comunale è al lavoro per risolvere la crisi idrica che affligge le Contrade del nostro territorio – hanno dichiarato il consigliere Pantoni e Francesco Galota esponenti del movimento politico – i cittadini di Granelli, Chiappa, Scarpitta, Costa dell’Ambra lamentano da mesi la carenza (talvolta l’assenza totale) di un degno servizio, fatto che li costringe a ricorrere con mezzi e risorse proprie per l’approvvigionamento d’acqua”.

Per risolvere la questione è stato convocato un tavolo tecnico a cui hanno preso parte l’amministrazione e le forze di maggioranza, ed è emersa la necessità di reperire altre fonti di approvvigionamento “in modo da non lasciare nessun utente “a secco” – ha spiegato Pantoni – diverse sono le possibili fonti già rintracciate e su queste si stanno attuando tutti gli studi del caso. Occorre un servizio efficiente, anche sotto i profili economico e tecnico, per attrarre l’utenza. Vigileremo attentamente sul problema fino alla completa risoluzione. Crediamo che sia compito del Comune garantire un bene prezioso come l’acqua a tutti”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo