In tendenza

Ospedali di comunità, i deputati Cannata, Cafeo e Pasqua: “Fondi del Pnrr anche per Pachino”

Sono state inoltrate richieste al Governo regionale e all’Asp

Un ospedale di comunità anche a Pachino”. A chiederlo sono i deputati regionali siracusani Rossana Cannata, Giorgio Pasqua e Giovanni Cafeo. L’esponente di Fratelli d’Italia oggi ha partecipato ad una audizione in commissione Sanità dell’Ars in cui “ho rappresentato – ha spiegato la parlamentare regionale – la richiesta di implementare la realizzazione di queste strutture in particolare nella zona Sud, con la sua collocazione nella struttura di contrada Cozzi a Pachino, e nella zona montana, nei locali di Palazzolo, Buccheri o delle altre comunità. L’assessore regionale della Salute, Ruggero Razza, ha dato la disponibilità a verificare e approfondire la pianificazione, assicurando la meritata attenzione che il territorio siracusano reclama”.

Cafeo della Lega reclama “Un ospedale di comunità a Pachino ed una casa di comunità per la zona montana”. Il deputato dell’Ars oggi ha incontrato l’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza. “Siamo riusciti – dice Cafeo – ad ottenere una quota maggiore di risorse per il territorio siracusano”.

Il deputato regionale della Lega ha ricordato all’assessore alla Salute le criticità emerse negli ultimi mesi a Pachino dove non esiste un servizio di assistenza medica notturna ed ora, dopo l’allarme lanciato dal sindaco, anche il Pte è a rischio per carenza di medici.

La zona sud della provincia di Siracusa – continua il leghista Cafeo – è fortemente penalizzata, i pazienti di Pachino o Portopalo devono percorrere circa 40 km per arrivare all’ospedale di Avola. L’ospedale di comunità è un risultato importante perché aumenta l’offerta sanitaria, garantita da 20 posti letto, ed allo stesso tempo consente di alleggerire il peso sul Di Maria di Avola”.

La provincia di Siracusa ha bisogno di un quarto ospedale di comunità – ha detto il grillino Pasqua – che si aggiunga ai tre già previsti dal Pnrr. Una struttura necessaria per sopperire alla mancanza di posti letto a bassa intensità, così da evitare che si ripeta quello che è successo nelle scorse settimane, con i pronto soccorso intasati. Valutate con i sindaci, fatelo dove volete, ma fatelo”.

Ci sarebbe a Pachino – continua Giorgio Pasqua – una struttura già pronta, in fase di ristrutturazione e riqualificazione energetica, ma non dimentichiamo che anche la zona montana ha problemi, in quanto Palazzolo, Buscemi, Buccheri, Ferla e Cassaro si troverebbero distanti dall’ospedale di comunità di Siracusa. Quindi ogni valutazione va fatta insieme ai sindaci dei territori interessati e Razza oggi ha lasciato aperto uno spiraglio anche su questo. Alla zona montana, inoltre, servirebbe un’ulteriore casa di comunità”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo