Pachino, dopo 7 mesi riapre il centro diurno anziani di via Fronte

La struttura è rimasta chiusa perché era pericolante ed è stata ristrutturata

Il taglio del nastro

Riapre il centro diurno anziani di via Fronte. Dopo 7 mesi in cui le porte della struttura sono rimaste sbarrate per problemi legati alla sicurezza, finalmente i 200 anziani possono riavere il loro centro aggregativo. Ieri è stato tagliato il nastro di una nuova fase di  vita della struttura, che sarà gestita direttamente dal comitato degli anziani iscritti, coordinati sempre dall’ufficio comunale Welfare.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti il commissario straordinario Rosanna Mallemi, il Sovraordinato comunale Giovanna Licitra, i dipendenti dell’ufficio e il comitato transitorio, capeggiato da Concettina Blandisi. “Abbiamo impiegato tutte le nostre forze – ha dichiarato Concettina Blandisi – perché ci teniamo che il centro funzioni: è un luogo in cui stare sereni e allegri. E a beneficiarne saranno le famiglie e la nostra comunità”. 

Il centro ha chiuso i battenti a marzo, a seguito di un sopralluogo in cui la struttura è stata considerata momentaneamente inagibile poiché presentava crepe in diversi muri, distacco di intonaco di una parete ed il rigonfiamento del soffitto nella sala riunioni che potevano pregiudicare l’incolumità pubblica.

Così, a garanzia della sicurezza dei frequentatori del centro, era stata disposta la chiusura momentanea sino alla realizzazione e completamento dei lavori di risistemazione e adeguamento dell’immobile. “Abbiamo fatto la nostra parte – ha dichiarato il commissario Rosanna Mallemi – crediamo che per risollevare le sorti di questa comunità necessiti spirito di collaborazione. Insieme forse qualcosa riusciamo a farla, e la riapertura del centro diurno anziani ne è la dimostrazione. Stiamo cercando di fare sistema”.

Il centro, dunque, sarà gestito direttamente dal nuovo comitato che verrà eletto a gennaio. Intanto, per mandare avanti la struttura nei prossimi mesi, è stato costituto un comitato transitorio formato da Concettina Blandisi, Francesco Difede, Concetta Rustico, Giuseppe Lentinello e Silvana Livoti. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo