Pachino, abuso d’ufficio per un verbale annullato: cade l’accusa per Campo e Novello

I due ex agenti della polizia municipale erano stati rinviati a giudizio nel 2019

E’ stata confermata l’archiviazione dell’accusa per abuso d’ufficio per i dipendenti comunali Nicola Campo, 59 anni, difeso dagli avvocati Silvestre Costanzo e Giuseppe Gurrieri e Mario Novello, 58 anni, difeso dall’avvocato Antonino Cataldi. La sezione penale del tribunale di Siracusa, nell’udienza dell’11 gennaio, ha dichiarato il non doversi procedere nei confronti dei due ex agenti di polizia municipale.

La vicenda risale al 2015, quando Campo era comandate del corpo della polizia municipale e Novello ispettore. Per i due nel 2019 era stato chiesto il rinvio a giudizio poiché accusati in concorso di aver annullato un verbale di accertamento per violazione della normativa in materia di tutela ambientale.

Già nel 2016 il pubblico ministero aveva chiesto l’archiviazione nei confronti di Campo per insussistenza del fatto, poiché la difesa era riuscita a dimostrare che il verbale in questione era stato annullato ma legittimamente, sostituito poi con altro provvedimento amministrativo. Il tribunale siracusano ha deciso che, trattandosi del medesimo fatto, si può giungere alla stessa conclusione per ciò che riguarda la posizione di Novello.

Con la sentenza pronunciata ieri, dunque, è caduta definitivamente l’accusa di abuso d’ufficio che pendeva nei confronti di Campo e Novello, per insussistenza de fatto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo