In tendenza

Pachino, Alfredo Spiraglia, le ragioni di aver scelto Carmela Petralito: “Accordo politico e di contenuti”

Oggi in via Magenta la presentazione della nuova coalizione

Un accordo politico e di contenuti, nato a Pachino”. Alfredo Spiraglia affiancherà Carmela Petralito nella campagna elettorale che porterà alle elezioni amministrative del 10 ottobre. Con quale ruolo ancora non è certo “io non ho chiesto nulla” – ha precisato l’ex candidato a sindaco – ma molto probabilmente in una squadra di governo ricoprirà il ruolo di vicesindaco. Oggi nella sede di Cambiamenti Petralito e Spiraglia hanno ufficializzato l’accordo di cui si parlava già da giorni.

Dopo un periodo di confronto e di dialogo – ha dichiarato Carmela Petralito – abbiamo visto che molti punti del programma sono in comune e vogliamo affrontarli insieme per far ripartire Pachino”.

Quella di Spiraglia è una candidatura che affonda le radici nel 2018: è partito il primo di tutti, e il largo anticipo è diventato spropositato non per demeriti personali ma per una campagna elettorale estenuante a casa del doppio slittamento delle elezioni.

E il suo progetto sembrava in antitesi con quello di Cambiamenti. “Non lo era – ha sottolineato Spiraglia – ho sempre puntato a coinvolgere più forze possibili, perché il disastro di Pachino non può essere supportato solo da una sola forza politica. Abbiamo 60 milioni di euro di situazioni debitorie, un disastro nella casa comunale e nella città”.

Ma dopo tre anni di campagna elettorale, è scoccata la scintilla con Cambiamenti e Carmela Petralito. “Mi sono riconosciuto – ha spiegato Spiraglia – in molti argomenti del programma. È stato avviato un dialogo durato un mese e abbiamo avuto la possibilità di trovare un accordo politico e di contenuti, con quella leggerezza che non ho riscontrato in altre forze. E soprattutto abbiamo parlato di argomenti e di proposte. E non di posti”.

Spiraglia ha anche smentito che l’accordo fosse figlio di una strategia sovracomunale, ovvero confezionato a livello regionale dagli esponenti di Fratelli d’Italia e Diventerà Bellissima. “L’accordo nasce a Pachino – ha precisato Spiraglia – poi ho informato i vertici provinciali e regionali”.

Riguardo all’uscita di scena di Pachino Azzurra, guidata da Turi Midolo, Carmela Petralito ha commentato “Hanno fatto delle scelte – ha spiegato la candidata a sindaco – noi abbiamo il nostro programma e siamo aperti a tutti e disponibili a condividerlo”.

Questo il quadro delle candidature alla luce dei nuovi risvolti:

Fabio Fortuna: Movimento 5 Stelle, Articolo Uno e Io Cambio Pachino

Barbara Fronterrè: Rinascita, Progressisti per Pachino, Pachino Bene Comune, Udc e I Like Pachino

Giordano Metallo Di Raimondo: Lega, “Pachino che lavora”, “Map” e “Granelli Costa dell’Ambra”

Carmela Petralito: Cambiamenti, Fratelli d’Italia, UniAmo Pachino, Diventerà Bellissima e Progetto Pachino

Corrado Quartarone: Forza Italia e altre due liste civiche.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo