In tendenza

Pachino, arrestato per stalking: scarcerato dal Tribunale della Libertà

L'uomo era stato tratto in arresto, in flagranza di reato a metà dicembre dagli agenti del commissariato di Pachino con l'accusa di per stalking e maltrattamenti nei confronti della ex convivente

Pachinese arrestato per stalking scarcerato dal Tribunale della Libertà. Si tratta di C.B., trentacinquenne pachinese, tratto in arresto, in flagranza di reato a metà dicembre dagli agenti del commissariato di Pachino con l’accusa di per stalking e maltrattamenti nei confronti della ex convivente, G.C. , dalla quale ha avuto due figli.

Comparso davanti al Gip, Francesco Alligo, l’indagato, alla presenza degli avvocati difensori Luigi e Francesco Caruso Verso, si era sottoposto all’interrogatorio, fornendo la sua versione dei fatti. Ritiratosi in camera di consiglio, il Gip aveva convalidato l’arresto operato dagli agenti di Polizia applicando nei confronti dell’uomo la misura cautelare della custodia in carcere.

Contro l’ordinanza del Gip, l’avvocato Luigi Caruso Verso proponeva ricorso al Tribunale del Riesame di Catania, sostenendo, benchè il giovane fosse già pregiudicato, l’eccessività della misura imposta e la sufficienza, in attesa di un più completo accertamento dei fatti, della restrizione dello stesso agli arresti domiciliari.

La tesi del legale è stata accolta dai giudici del Riesame, che hanno ordinato la scarcerazione di C.B. che ha fatto rientro, senza scorta, nella sua abitazione di Pachino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo