In tendenza

Pachino, Canile sanitario, Petralito: “Gestione comunale provvisoria, serve intervenire”

I bandi per la gestione della struttura sono andati deserti, operano solo i volontari

Non è pensabile che si possa proseguire in questa situazione di provvisorietà per il canile comunale”. A dichiararlo è stata Carmela Petralito, presidente del movimento Cambiamenti, candidata alla carica di sindaco.

La struttura di contrada Coste è nata a seguito di un parto tagliato e altrettanto complicata è stata l’apertura. Ma i seri problemi, a quanto pare, riguardano la gestione. La prima è stata temporanea, poi nessuno più ha risposto agli avvisi del Comune e, adesso, l’unico baluardo a tutela degli animali sono rimasti i volontari.

Da sottolineare l’encomiabile impegno quotidiano – ha dichiarato Petralito – che con amorevole cura viene assicurato da volontari. La loro costante presenza, garantiscono l’operatività del canile comunale sanitario”. Ma i volontari non bastano per garantire il massimo del funzionamento della struttura.

Soprattutto è indispensabile ed urgente – ha continuato Petralito – mettere in atto una efficace campagna di sterilizzazione, che consenta così di risolvere per il futuro il serio problema dovuto al dilagare del randagismo. La gestione di un canile non può essere considerata una mera pratica burocratica, per cui se vanno deserti gli avvisi esplorativi di manifestazione di interesse per l’affidamento in gestione dei servizi, si procede alla loro mera reiterazione. Pachino è una città amica degli animali e dovrà esserlo ancora di più nel futuro”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo