Pachino, condannato a 4 anni di reclusione per rapina: scarcerato

Era stato arrestato il 14 maggio

Era stato condannato a 4 anni di carcere per rapina, lo scorso 14 maggio, e ieri è stato scarcerato dal Gip Siracusa. Salvatore Cirinnà, difeso dall’avvocato Paolo Caruso Verso, è tornato a casa senza alcun obbligo perché il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Siracusa, Salvatore Palmeri, ha accolto la tesi della difesa sulla cessazione delle esigenze cautelari.

Cirinnà era stato arrestato lo scoro 14 maggio con l’accusa di rapina a seguito di una sentenza dopo l’udienza svoltasi con il rito abbreviato, poiché a gennaio del 2019 si era reso responsabile (assieme ad un complice) di una rapina aggravata commessa ai danni di un centro scommesse di via Nunzio Costa. I due sono stati arrestati ad ottobre del 2019 a seguito di ordinanza di custodia emessa dal Giudice per le indagini preliminari.

L’avvocato Caruso Verso, nella richiesta di revoca della misura cautelare, ha evidenziato come le esigenze cautelari fossero cessate.

L’aver definito il procedimento e la confessione resa – ha spiegato il legale pachinese – hanno fatto, infatti, venir meno il pericolo di inquinamento delle prove, mentre l’assenza del pericolo di reiterazione del reato si desumeva dalla condotta tenuta da Cirinnà stesso nel periodo trascorso tra la commissione del reato ed il suo arresto, periodo nel quale il giovane  non ha commesso alcun reato”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo