In tendenza

Pachino, Fortuna (M5S) sulla ztl all’ex viale Lido: “così rischia di penalizzare i commercianti”

"Penso che oggi si debbano contemperare le legittime esigenze dei residenti, degli esercenti e commercianti. In fin dei conti basterebbe fare iniziare la Ztl nel pomeriggio, ad esempio, dalle 19" dice l'ex candidato sindaco pentastellato

È dello scorso 15 giugno l’ordinanza che istituisce dal 17 giugno la Ztl a Marzamemi anche all’ex Viale Lido tutti i giorni a partire dalle 11 del mattino. La Ztl attiva istituisce il divieto di transito per tutti i veicoli non espressamente autorizzati, inclusi i veicoli a trazione animale, con esclusione dei velocipedi e dei mezzi adibiti al trasporto di persone con disabilità, nella rete stradale urbana del borgo marinaro.

Un dispositivo che però, nonostante al momento non sia ancora attivo nella zona dell’ex viale Lido, è oggetto di critiche da parte di Fabio Fortuna, già candidato sindaco di Pachino che dopo alcune interlocuzioni con gli esercenti e i commercianti del Viale, che lamenterebbero come in questo modo, con la limitazione al traffico dal mattino potrebbero subire una sensibile riduzione di clientela.

Gli altri anni l’ex Viale Lido era aperto al traffico. Nessuna Ztl – dice Fortuna -. Penso che oggi si debbano contemperare le legittime esigenze dei residenti, degli esercenti e commercianti. In fin dei conti basterebbe fare iniziare la Ztl nel pomeriggio, ad esempio, dalle 19:00. Siamo ancora in bassa stagione, chiudere tutto dal mattino significa, con ogni probabilità, condannare le imprese del Viale. È necessario trovare un punto di equilibrio”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo