Pachino, Inverdurata 2020: parte la macchina organizzativa ma l’Ats “Capo Pachyni” verrà sciolta

Il tema sarà “Il circo” e il direttivo sta valutando tre proposte progettuali. A febbraio sarà ospite di Fico a Bologna, la fiera del food di Farinetti

L’Inverdurata si farà, c’è già anche il tema del 2020: “il circo”. Ma si farà senza Ats, l’Associazione temporanea di scopo presieduta da Carlo Scollo e nata ad aprile dello scorso anno per garantire il salto di qualità dell’evento. A giorni, infatti, i soci annunceranno lo scioglimento del soggetto giuridico e la nascita di uno nuovo, che consentirà di rendere più agevole la raccolta degli sponsor e dei contributi economici, in cui convoglieranno alcune delle forze che hanno contribuito alla realizzazione della sedicesima edizione dell’evento.

Alcune e non tutte, perché pare che alla base dello scioglimento dell’Ats ci siano problemi di leadership di un evento che, se prima rischiava la scomparsa, adesso ci sarebbe uno spietato braccio di ferro per accaparrarsene la gestione e la realizzazione. Al momento ci sarebbero due gruppi contrapposti all’interno del direttivo dell’Ats, formato da Salvatore Lentinello, presidente del consorzio di tutela “Igp pomodoro di Pachino”, Antonino Campisi, presidente della Pro Loco Marzamemi (Capofila dell’Ats), Sebastiano Capodicasa, presidente dell’associazione Inverdurata, Michele Dinatale, presidente dell’associazione Commercianti Pachino, Walter Guarrasi, presidente dell’associazione ViviVinum, Massimo Padova, presidente di Strada de vino Val di Noto, Francesco Ristuccia, rappresentante legale della società “Raggio Verde”, Corrado Dipietro, rappresentate legale della società “Casa Verde Italia”, Salvatore Campisi, rappresentante Legale della società “Campisi Salvatore srl”, Gaetano Adelfio, rappresentate legale della ditta “Franco Adelfio” e Giuseppe Sessa, rappresentate legale dell’agenzia “Melagodo viaggi”. La frattura si sarebbe consumata a causa di divergenza di vedute sul futuro dell’iniziativa e anche sull’organizzazione di altri eventi culturali del territorio, che è uno degli scopi per cui era nata l’Ats.

Se sulla gestione ci sono molte incertezze, sulla realizzazione pare ci siano le idee chiare, poiché esiste già un tema per la 17esima edizione “il circo”, e si sta lavorando alla realizzazione del progetto. Anzi, sono tre i progetti arrivati sul tavolo del consiglio direttivo: quello di Nino Campisi presidente della Pro Loco Marzamemi, quello presentato dal ragusano Giovanni Gurrieri, direttore della manifestazione enogastronomica “Scale del gusto” che si svolge da 5 anni a Ragusa e quello di Andrea Pintaldi, che tra il 2009 e il 2011 ha ricoperto il ruolo di direttore organizzativo del Festival del Cinema di Frontiera di Marzamemi. Nei prossimi giorni il consiglio direttivo sceglierà una delle tre proposte.

Intanto l’Inverdurata si prepara per andare in trasferta a Fico (Fabbrica italiana contadina), l’enorme fiera del food di Bologna creata da Oscar Farinetti. Fico per tre giorni, dal 14 al 16 febbraio, diventa il palcoscenico dei mosaici vegetali.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo