In tendenza

Pachino, la crisi in Fdi, Burgaretta: “Rimango in maggioranza”. Cannata “chiama” Gabeli

Il sindaco di Avola incontrerà il consigliere comunale e l’ex assessore Arangio

Si sta cercando una soluzione per non buttare assieme all’acqua anche il bambino. Fratelli d’Italia è un partito, il primo a Pachino durante le elezioni amministrative, quasi disintegrato. Non è rappresentato più in giunta dallo scorso dicembre e i consiglieri comunali non fanno più gruppo unico: Peppe Lupo non ha mai smesso di sostenere il sindaco Carmela Petralito e la sua maggioranza, mentre sulla notizia di una ipotetica fuoriuscita di Sebastiano Gabeli e Nuccia Burgaretta, sono spuntate posizioni differenti. La Burgaretta ha garantito la propria fiducia al sindaco. “Il mio nome – ha detto Burgaretta – viene accostato a delle iniziative di cui non sono neanche a conoscenza. In questo periodo così difficile resto fermamente convinta che bisogna lavorare in modo serio per la città ed essere un’unica squadra compatta per il bene comune”.

Per Gabeli la situazione scemerebbe diversa: il consigliere comunale sarebbe stato chiamato a colloqui (assieme all’ex assessore Roberto Arangio) dal sindaco di Avola, Luca Cannata, che sta provando a trattenere i due nel partito. Anche se pare non ci siano più margini: già da domani potrebbe nascere in consiglio comunale il gruppo di Ora Pachino, in cui transiterebbe il solo Gabeli.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo