In tendenza

Pachino, la liquidazione del dissesto sarà pagata al 50 per cento

Lo ha stabilito l’Organismo di liquidazione entro gennaio stabilirà la percentuale con cui verranno fatti i pagamenti

Adesso c’è anche la percentuale: i debiti del Comune 8fino al 31 dicembre 2018) verranno pagati al 50 per cento. A stabilirlo è stato L’Organismo straordinario di liquidazione, che ancora non ha terminato il calcolo della massa passiva definitiva del dissesto dell’ente che supererebbe i 20 milioni di euro. Dopo due anni e mezzo dall’avvio della procedura di dissesto economico e finanziario, la liquidazione del debito comunale dovrebbe partire a febbraio.

Il Comune di Pachino è in dissesto finanziario da agosto 2019. A distanza di 6 mesi dallo scioglimento per tentativi di infiltrazioni mafiose, la commissione straordinaria che ha retto l’ente fino a ottobre 2021 aveva approvato il dissesto con una massa passiva che allora si aggirava attorno a 30 milioni di euro, complessivamente tra disavanzo e debito. I soli debiti fuori bilancio ammonterebbero a 12 milioni di euro. Oltre ad una mancata riscossione in cui emergono numeri allarmanti, le grosse fette di debito riguardano energia elettrica, conferimento e gestione dei rifiuti.

Successivamente è stato nominato dal presidente della Repubblica l’Osl, Organismo straordinario di liquidazione che da due anni e mezzo si sta occupando di tutte le situazione debitorie fino al 31 dicembre 2018. Chi ha presentato istanza per immettersi nella massa passiva dell’ente verrà contratto e dal momento della proposta di liquidazione del 50 per cento scatteranno i 30 giorni di tempo per l’accettazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo