In tendenza

Pachino, la maggioranza “inciampa” sul computer della discordia: saltano i nervi tra l’assessore e il consigliere

Il sindaco: “mi riservo di approfondire tutte le questioni, consultando anche il presidente del Consiglio comunale”

Il gruppo di maggioranza

Volano già gli stracci in maggioranza. Ad un mese e mezzo dalle elezioni l’amministrazione guidata dal sindaco, Carmela Petralito, è all’ennesima prova di tenuta. E questa volta per l’acquisto di un computer che ha causato “tensioni” non di poco conto tra il consigliere comunale Aldo Russo, commissario cittadino di #diventerà Bellissima e l’assessore Roberto Arangio, indicato da Fratelli d’Italia.

Con determina del 23 novembre avente ad oggetto “Acquisto Computer stanza assessore Roberto Arangio”, il responsabile del settore “Lavori pubblici e urbanistica” ha autorizzato l’acquisto del pc poiché “si è presentata l’urgenza – si legge nella determina – di acquistare un computer da collocare nella stanza dell’assessore Roberto Arangio, completo di quanto necessita al fine di consentire le conferenze di servizio in remoto, vista l’esigenza di partecipare con tale modalità”. Il costo sostenuto dal Comune è di 767 euro.

L’acquisto, però, da alcuni esponenti politici della maggioranza sarebbe stato considerato inopportuno, vista la situazione economico-finanziaria dell’ente, non per il valore (esiguo) del pc ma per na questione di opportunità.

La polemica è presto partita e a puntare il dito contro la scelta di Arangio è stato Russo. Chi conosce bene i fatti ha garantito che i due non se le siano mandate a dire. Il consigliere Russo si trincera dietro a un “no comment”, l’assessore ha garantito che farà revocare la determina di acquisto e “devolverò interamente il mio primo stipendio per l’acquisto del PC”. Il sindaco, Carmela Petralito, informata dei fatti, non ha smentito. “Mi riservo – ha detto Carmela Petralito – di approfondire in breve tempo tutte le questioni, consultando anche il presidente del consiglio comunale ed avendo come sempre come unico riferimento il bene di Pachino”.

La temperatura è altissima nella maggioranza: Petralito e Ristuccia, stando a quanto dichiarato dallo stesso sindaco, decideranno il da farsi per superare l’ennesima grana politica.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo