In tendenza

Pachino, la maggioranza perde pezzi: Gabeli e Burgaretta pronti a fare le valigie

I due consiglieri starebbero confrontandosi con il gruppo di Rinascita

E’ una amministrazione nata sotto il segno delle grane. Ovviamente politiche, al momento. Perché non c’è ancora stato nemmeno il tempo di amministrare. Dopo i “botti di Natale” che hanno visto il sindaco Carmela Petralito costretta a cambiare l’esecutivo dopo soli 3 mesi, adesso la maggioranza potrebbe anche perdere pezzi: Sebastiano Gabeli, primo degli eletti al consiglio comunale e Nuccia Burgaretta, entrambi del gruppo di Fratelli d’Italia, potrebbero fare le valigie e lasciare il partito. Per sedere, stando alle indiscrezioni circolate nelle ultime ore, tra i banchi dell’opposizione.

Il gruppo di Fdi si era già disintegrato a poche settimane di distanza dalla vittoria alle elezioni, lo scorso ottobre. Il partito di Giorgia Meloni aveva ottenuto a Pachino due rappresentanti in giunta: Sebastiano Mandalà dimessosi dopo 30 giorni e Roberto Arangio revocato dopo 40 giorni. Poi niente più componenti nell’esecutivo, nemmeno dopo l’azzeramento di gennaio: il sindaco ha nominato 4 dei 5 assessori, lasciando una porta aperta. Ma il nome arrivato sulla scrivania del sindaco (Paolo Amenta) non sarebbe stato gradito al sindaco Petralito, nonostante le rassicurazioni del presidente del consiglio, Franco Ristuccia, garante fino ad ora di tutte le operazioni politiche della maggioranza.

Il “niet” (l’ennesimo) del sindaco al nome proposto da Gabeli e Burgaretta avrebbe parecchio indisposto i due consiglieri e lo stesso Ristuccia, che avrebbe raccontato di essere già “stanco e pronto a dimettersi”. Sebastiano Gabeli e Nuccia Burgaretta, dal canto loro, starebbero dialogando con il gruppo di Rinascita: pare siano in corso delle prove tecniche di allargamento dell’opposizione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo