In tendenza

Pachino, la mancanza di medici al Pte, il sindaco scrive all’Asp: “Inaccettabile”

I turni non potranno essere tutti coperti per carenza di personale

Una situazione inaccettabile”. A dichiararlo è stato il sindaco, Carmela Petralito, a seguito dell’ennesimo disservizio sanitario nella struttura di contrada Cozzi.

Il Pte di contrada Cozzi poteva contare fino a pochi giorni fa su 4 medici che garantivano due turni giornalieri di 12 ore ciascuno, più un quinto medico a mezzo servizio. A causa di problemi personali sopravvenuti per due medici, non potrà essere garantita la turnazione al 118, che rischierà di essere sprovvisto di medici in alcune fasce orarie. Nel primo mese, infatti, è già stato calcolato un disservizio che riguarderebbe ben 15 turni, durante i quali l’equipe medica, a meno che non ci siano interventi di integrazione di personale da parte dell’Azienda sanitaria, sarà formata solo da autista dell’ambulanza, soccorritore ed infermiere.

Tutto questo arriva dopo i gravissimi tagli alle guardie mediche ordinaria ed estiva, sempre per carenza di organico. Carmela Petralito ha già scritto al direttore generale dell’Asp, Salvatore Lucio Ficarra, e al direttore sanitario, Salvatore Madonia.

La mancanza di turni di medici al Pte – ha scritto il sindaco – sta ingenerando allarme in città. É nota la situazione di notevole difficoltà i cui si trova la sanità di Pachino, con la perdurante assenza della Guardia medica notturna. Sarebbe quindi inaccettabile l’assenza di medici nella struttura. Sono certa che sarà trovata al più presto una soluzione affinché venga assicurato il livello minimo di assistenza”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo