In tendenza

Pachino, lavoravano in nero nei pub, ma con il reddito di cittadinanza: scattano maxisanzioni e denunce

Ai titolari delle attività commerciali costerà oltre 13 mila euro di multe

Alcuni lavoravano in nero, altri percepivano anche il reddito di cittadinanza. Sono stati scoperti dagli agenti del commissariato di polizia di via Tafuri, che hanno sanzionato i titolari delle attività e denunciato un lavoratore.
Il servizio di controllo dei poliziotti agli ordini del commissario capo Giuseppe Arena si è svolto nei giorni scorsi, principalmente mirato alla verifica delle disposizioni normative contro il contagio da Covid19 e il possesso del greenpass. Nel mirino degli agenti sono finiti 2 locali di Marzamemi ed uno del centro storico di Pachino. Quando i poliziotti hanno effettuato i controlli, hanno scoperto complessivamente 6 lavoratori non in regola con le assunzioni previste dalla legge. Inoltre, due percepivano il reddito di cittadinanza. A seguito delle formalità di rito i titolari delle 3 attività commerciali sono stati sanzionati per oltre 13 mila euro. Uno dei lavoratori che percepivano il reddito di cittadinanza è stato denunciato all’autorità giudiziaria per violazione della normativa sulla percezione del reddito, indebitamente ottenuto. Per l’altro lavoratore sono ancora al vaglio approfondimenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo