Pachino, lo sbarco a Marzamemi: 2 positivi al Covid19

Sono rimasti sul molo del porto sino a mezzanotte

Due migranti sono risultati positivi al Covid19, nel gruppo dei 34 che sono sbracati ieri a Marzamemi. E sono rimasti sulla banchina del molo del porto Fossa sino a mezzanotte, quando un’ambulanza proveniente da Caltanissetta è giunta per trasferire i due in una struttura a Rosolini. I 34 migranti, 22 pachistani, 5 somali, a afgani, 1 proveniente dal Bangladesh, 1 del Kazakistan e 1 ucraino, tra cui 9 minorenni e 2 donne sono stati agganciati ieri mattina all’alba da un pattugliatore della guardia di finanza.

La “carretta del mare” si trovava a largo di Noto, quando l’imbarcazione delle fiamme gialle ha notato ed agganciato l’anomala barca a vela. Così sono partite le operazioni di salvataggio e l’imbarcazione con a bordo i migranti è stata scortata sino alla banchina del porto Fossa a Marzamemi, in cui sono state avviate le operazioni di primo soccorso. Sul posto oltre i militari della guardia di finanza anche polizia, carabinieri e guardia costiera, ed anche i medici de Presidio territoriale d’emergenza di contrada Cozzi. Ai 34 migranti sono stati effettuati i tamponi e i test sierologici, e due sono risultati positivi al Covid19.

La prefettura di Siracusa ha disposto il trasferimento dei minorenni in una struttura a Rosolini, mentre la destinazione del resto del gruppo è stata Palermo. Tranne per i due positivi, che hanno dovuto attendere fino a mezzanotte l’arrivo dell’ambulanza nella banchina del porto, guardati a vista dalle forze dell’ordine.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo