Pachino, partono 10 mila notifiche per la Tassa sui rifiuti 2020: 5 rate, la prima scade il 30 ottobre

Il servizio costa 4 milioni 746 mila euro alle casse comunali

Sono partite le notifiche della Tassa sui rifiuti per l’anno 2020: il Comune dovrà riscuotere 4 milioni 746 mila euro. Questo, infatti, è il costo del servizio di raccolta e gestione dei rifiuti in città nel 2020, cifra identica a quella del 2019 ma maggiorata di oltre 700 mila euro rispetto al 2018 e 2017, poiché è entrato in vigore il nuovo capitolato d’appalto con la ditta Dusty, che prevede servizi aggiuntivi, come la pulizia delle spiagge comunali.

Il numero di avvisi che sono partiti dagli uffici comunali Tributi sono 9 mila 844, due sono le categorie di utenza (domestico e non domestico), e le quote della tassa saranno anche due: una fissa, basata sulla superficie dell’immobile e delle pertinenze, e una variabile, in base al numero degli occupanti.

Le rate individuate per i pagamenti sono 5: la prima è il 30 ottobre, data entro la quale si potrà pagare la prima rata oppure tutta la Tari in un’unica soluzione, le altre sono il 30 novembre, il 30 gennaio 2021, il 30 marzo e il 30 aprile, sempre del nuovo anno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo