In tendenza

Pachino, Pippo Bufardeci si racconta nel suo nuovo libro: “Io, la Dc, la politica”

L’autobiografia di uno dei più noti e influenti esponenti dello Scudo crociato in provincia

Pippo Bufardeci

Vent’anni di politica siracusana, raccontata attraverso i personaggi più importanti che hanno rappresentato lo scudo crociato. Si intitola “Io, la Dc e la politica” il nuovo libro autobiografico di Pippo Bufardeci, che tra gli altri incarichi ricoperti nella sua lunga carriera è stato sindaco di Pachino e consigliere comunale di Siracusa.

Bufardeci, prolifico autore di romanzi e racconti che racconta il sudest siciliano, ha scelto questa volta di raccontare se stesso per parlare di una stagione politica che ha segnato la vita di milioni di italiani e vedrà la fine assieme alla prima Repubblica.

“Non è possibile – ha raccontato Pippo Bufardeci – lasciare ad un racconto storiografico di una sola parte un periodo politico ed istituzionale che ha molto inciso sulla vita di milioni di italiani e, per quanto riguarda la nostra provincia siracusana, anche i protagonisti di un periodo che, sia pure con tanti problemi, hanno svolto un lungo lavoro verso lo sviluppo complessivo del territorio”.

Così è nato un libro che racconta un periodo ventennale che va dal 1965 al 1985 e che si snoda attraverso un percorso all’interno della Dc con fatti, personaggi, proposte politiche e proiezioni nei vari enti e nel tessuto sociale della provincia di Siracusa che ripropongono l’importanza di uomini e impegni di una comunità politica che ha determinato condizioni di sviluppo del nostro territorio.

Un testo che attraverso l’autobiografia del suo autore riporta all’attenzione l’attività, l’organizzazione, le basi culturali e sociali nonché molti personaggi importanti e meno importanti che hanno contribuito a scrivere la storia del più grande partito politico italiano del dopoguerra.

L’autore sta già pensando ad un secondo volume che tratterà il periodo finale dell’esperienza democristiana ed il dopo Dc con le nuove formazioni politiche, i nuovi personaggi e il diverso rapporto fra eletto ed elettori.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo