In tendenza

Pachino, Ristuccia difende l’elezione di Ruggero Lupo: “è regolare”

L’esponente del Movimento 5 Stelle è diventato vicepresidente del Consiglio

Ristuccia, Petralito, Lupo

Per il presidente del Consiglio comunale, Franco Ristuccia, l’elezione del suo vice, il grillino Ruggero Lupo, è regolare. Lo ha comunicato con una nota diffusa poche ore fa, per tentare di placare le polemiche piombate sul primo atto in assoluto del nuovo presidente dell’aula di via XXV Luglio. Quello, per l’appunto, dell’elezione del vicepresidente.

Lupo, esponente del Movimento 5 Stelle, è stato dichiarato eletto vicepresidente del consiglio comunale nella prima seduta (l’8 novembre) e alla prima chiama con 7 voti. Ma stando a quanto sostenuto da Sebastiano Mallia, coordinatore del movimento Rinascita, sarebbe stata necessaria una maggioranza assoluta di 9 consiglieri in prima battuta, e una maggioranza relativa alla seconda chiama. Così come accaduto nell’elezione del presidente del consiglio, pochi minuti prima, nella seduta di lunedì 8 novembre.

Per tali motivi il movimento Rinascita, rappresentato in consiglio da Salvatore Blundo, ha chiesto la convocazione di una seduta del consiglio comunale per sanare il vizio, revocare la proclamazione e procedendo ad una seconda votazione.

Siamo certi – ha dichiarato Ristuccia – di aver seguito le procedure previste dalle norme e quindi l’elezione dì Ruggero Lupo è certamente regolare. È infatti pacifico che l’elezione del vicepresidente non debba rispettare le stesse modalità dì quelle stabilite per il vertice del consiglio e quindi abbiamo proceduto in maniera sicuramente legittima”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo