Pachino, scattano i controlli serali della polizia municipale 

Nei prossimi giorni i controlli verranno estesi anche nelle aree extraurbane

Sono anche scattati i servizi di pattugliamento serali della polizia municipale, per monitorare il rispetto delle prescrizioni del divieto di spostamento. “Stiamo cercando – ha dichiarato il comandante Enzo Giuliano – di fare sentire il più possibile la presenza sul territorio, per scoraggiare chi si sposta senza validi e comprovati motivi. Nei prossimi giorni i controlli verranno estesi anche nelle aree extraurbane”. Sono già scattate le prime multe, nei giorni scorsi, durante i pattugliamenti effettuati dagli agenti del comando di via Mallia in tutta la città e anche agli ingressi, da Portopalo, da Ispica e da Rosolini.
Il divieto di circolare, infatti, è ancora in vigore, ad esclusione di “comprovate esigenze lavorative”, “assoluta urgenza” o “motivi di salute” e le nuove disposizioni di legge prevedono sanzioni da 400 euro a 3 mila euro, da aumentare fino a un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo e da raddoppiare in caso di recidiva. Inoltre, per consentire agli agenti di polizia municipale di svolgere con maggiore sicurezza il proprio dovere, lunedì verranno disinfettate le 3 autovetture utilizzate per le pattuglie. “Per questo ringrazio – ha continuato il comandante Giuliano – la ditta per la sensibilità e la disponibilità nei nostri confronti”. Riguardo ai controlli, un gruppo di cittadini (gran parte avvocati ma anche tanti altri professionisti) ha scritto alla Commissione straordinaria chiedendo presidi fissi all’ingresso della città e telecamere di sorveglianza. “Non possono non apprezzarsi gli ineccepibili sforzi compiuti dalla polizia municipale – si legge nel documento a firma di Andrea, Nicastro, Corrado Cammisuli, Silvie Dimercurio, Davide Ferrara, Vincenza Latino e tanti altri – ma, sempre nella direzione di una proficua cooperazione, chiediamo presidi fissi di controllo agli ingressi sul territorio da Portopalo, Ispica e Rosolini, con il supporto di telecamere di sorveglianza, il posizionamento aggiuntivo di dispositivi di sicurezza (new jersey)”. Per i problemi legati alla carenza di personale, il suggerimento dei cittadini alla commissione è quello di ricorrere al supporto del personale volontario della Protezione Civile e la nomina di ausiliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo