In tendenza

Pachino, sequestrati videopoker illegali: sanzioni per 40 mila euro

Le macchine “mangiasoldi” sono state scoperte in due bar del centro

Sono entrati per effettuare i controlli del greenpass ed hanno scoperto i videopoker illegali: scattano il sequestro e multe da 40 mila euro. È successo ieri in due attività commerciali del centro storico, durante un servizio di controllo del territorio svolto dagli agenti del commissariato di polizia di via Tafuri.

Gli uomini guidati dal commissariato capo Giuseppe Arena hanno effettuato una attività di verifica del rispetto della normativa sul possesso di greenpass. In due bar, però, hanno scoperto anche le macchinette “mangiasoldi” illegali. Dai controlli effettuati dagli agenti assieme al personal dell’Agenzia dogane e monopoli di Siracusa, sono saltati fuori 4 videopoker (in due differenti attività commerciali) che erano privi di messa in esercizio e di codice identificativo. Requisiti necessari per la fruizione al pubblico dei videopoker, che praticamente erano inesistente per l’Agenzia delle dogane e dei monopoli di Stato.

A seguito delle formalità di rito, i 4 videopoker sono stati sottoposti a sequestro e sono scattate le sanzioni per violazioni della normativa che disciplina l’utilizzo di videopoker e apparecchi da gioco. Per il possesso di ogni videopoker illegale la sanzione è die 10 mila euro: i totale nei due bar sono state elevate sanzioni per 40 mila euro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo