Pachino, si insedia il primo notaio donna in città: è la netina Roberta Prado

Il nuovo notaio: “E’ stata la mia prima scelta, ne conosco la realtà e so quanto laboriosa sia la gente”

Roberta Prado

È giovane, diventerà mamma a gennaio ed è il primo notaio donna di Pachino. Si chiama Roberta Prado, 31 anni, originaria della vicina Noto, città in cui vive, ed ha ottenuto l’assegnazione del posto in città tramite un decreto del ministro di Grazia e Giustizia, per coprire una sede rimasta vacante. Laureatasi in Giurisprudenza all’università Cattolica di Milano, dopo gli anni di pratica notarile, Roberta Prado ha partecipato al concorso bandito nel 2016 dal Ministero di Grazia e Giustizia, risultando vincitrice.

Pachino – ha commentato il notaio Roberta Prado – fra le sedi disponibili in tutto il territorio nazionale, è stata la mia prima scelta. Ne conosco la realtà e so quanto laboriosa sia la gente. Sono fiduciosa che il processo di integrazione con la società pachinese non sarà difficile”. Il notaio Prado come sede secondaria ha scelto Noto, la sua città di origine, e il suo studio è attivo in via Libertà 25. 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo