Pachino, strada chiusa con un cancello: una denuncia per abuso edilizio

Sulla vicenda stanno indagando gli agenti della polizia municipale

Il cancello in via Grotticelle

Un cancello installato per chiudere una strada, senza alcuna autorizzazione e senza nemmeno averne titolo. Un 57enne pachinese è stato denunciato all’autorità giudiziaria per abusivismo edilizio, recinzione abusiva e per avere livellato alcune dune di sabbia senza possiede alcuna autorizzazione. La vicenda è accaduta la scorsa settimana nella contrada balneare Chiappa, a pochi passi dal mare in viale Grotticelle, la strada che portava dalla provinciale sino a quella che era la nota torretta demolita più di 10 anni fa.

Stando alla ricostruzione degli agenti del comando di polizia municipale, che hanno raccolto diversi elementi, di punto in bianco quasi alla fine della stradella, poco prima della scogliera, è spuntato un cancello. Non era più possibile accedere alla scogliera in cui sorgeva, appunto, la torretta, ne alle spiagge laterali e nemmeno ad un fondo di proprietà privata situato oltre lo stesso cancello.

La sbarra in ferro non è stata digerita da residenti e turisti, così sono partite le segnalazioni e le denunce. E quello che è stato scoperto ha del grottesco: l’area in cui è sorto il cancello è privata, ma chi lo ha installato non solo non era in possesso delle necessarie autorizzazioni urbanistiche comunali, ma non avrebbe nemmeno alcun titolo per farlo. Ma c’è altro, perché la stradella in questione, pur essendo nata grazie alla volontà dei proprietari di lasciare una porzione, quindi tecnicamente privata, risulta agli uffici comunali ad uso pubblico.

Una polemica che, ad onore di cronaca, era scattata già in estate, perché c’era già stato un primo tentativo di chiusura, ma si era placata perché l’accesso era rimasto libero.

Al termine delle indagini, il 57enne è stato deferito alla procura della Repubblica per il reato di abusivismo edilizio e anche per avere effettuato operazioni di livellamento delle dune di sabbie sull’arenile, pur non essendo autorizzato.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo