Pachino, termina la protesta degli operatori ecologici: in arrivo due mensilità

Devono percepire 5 stipendi

E’ terminata ieri pomeriggio la protesta degli operatori ecologici, che non percepiscono lo stipendio da 5 mesi. Per quasi due settimane, per far sentire la loro voce, hanno garantito la continuità del servizio ma hanno digiunato presidiando il cantiere della Dusty, sulla strada provinciale per Noto, nelle ore extralavorative.

La scelta di interrompere la protesta è stata presa ieri dopo la conferma che lunedì verranno erogate due mensilità.

I Commissari del Comune hanno deliberato delle somme di anticipo di cassa e hanno versato due canoni alla Dusty – ha dichiarato il segretario della FIT Cisl territoriale, Alessandro Valenti – Da lunedì saranno accreditati gli stipendi di giugno e luglio. È una boccata d’ossigeno importante che, naturalmente, non ci fa abbassare la guardia”.

L’ente municipale è ancora in attesa della somma di 1 milione 700 mila euro stanziata dal Governo nazionale attraverso il decreto “Rilancio”, destinata ai comuni dissestati e sciolti per mafia. “Speriamo di avere notizie a tal riguardo già dalla prossima settimana. – ha continuato Valenti – Questi lavoratori hanno mostrato grande solidarietà e condivisione tra di loro. Allo stesso tempo hanno continuato a garantire un servizio essenziale per la comunità. Ora attendono di poter riguadagnare la totale serenità entro l’anno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo